Tour de France, Vingegaard commosso: «Ho superato tante difficoltà, non pensavo di vincere»

Vingegaard
Jonas Vingegaard al Tour de France 2024 (foto: A.S.O./Lopez)
Tempo di lettura: 2 minuti

Nel ciclismo conta anche l’aspetto mentale ed oggi Jonas Vingegaard ha sferrato un colpo durissimo a Tadej Pogacar. Certo, nel conto della classifica generale è solo un secondo (considerando tutti gli abbuoni di giornata) il guadagno del danese sullo sloveno, ma sono i segnali a fare la differenza e la tenuta del corridore della Visma Lease a Bike è stata davvero impressionante, nonostante le difficoltà in discesa.

«Questa vittoria è speciale – ha detto Vingegaard dopo l’arrivo – Se penso a dove mi trovavo due mesi fa e a tutto quello che ho dovuto attraversare, è facile capire la mia emozione. Non sarei mai riuscito ad arrivare al Tour de France senza il supporto della mia famiglia. Loro significano tutto per me».

Spazio alle emozioni, poi all’analisi della corsa. Vingegaard non ha risposto immediatamente all’accelerazione di Pogacar, scollinando sul Puy Mary Pas de Peyrol con soli 7-8 secondi di svantaggio. Il ritardo poi è aumentato in discesa, dove il danese soffre ancora probabilmente dei ricordi legati alla caduta.

«È stato un attacco bruciante – ha continuato il corridore della Visma Lease a Bike – Per me non era pensabile in quel momento piombare sulle ruote di Tadej. Ha avuto uno spunto migliore, ma mi sono gestito bene e sono riuscito a rientrare. Poi abbiamo collaborato fino al traguardo, dove non avrei mai pensato di vincere».

E a chi gli parla di vittoria mentale, Vingegaard risponde così. «Non è una battaglia psicologica, non ho mai pensato a questo – ha concluso il due volte vincitore del Tour de FranceMi sono concentrato solo sulla gestione dello sforzo e sullo sprint finale, nient’altro. La Boucle è ancora lunghissima».

La classifica vedere ora Vingegaard ancora in terza posizione con un ritardo di 1’14” su Tadej Pogacar. Nel mezzo c’è ancora Remco Evenepoel, secondo a 1’06”. Primoz Roglic quarto a 2’15”.