Giro d’Italia Women, le pagelle di Borgato: «La grinta di Longo Borghini nel testa a testa con Kopecky è un segnale preciso»

Il testa a testa tra Longo Borghini e Kopecky all'arrivo di Urbino del Giro d'Italia Women (Photo by Massimo Paolone/Lapresse)

Alzi la mano chi conosce Clara Emond, l'atleta della Ef Education che si è avventurata in una fuga solitaria di 50 chilometri sulla salita di San Marino per andarsi a prendere la prima vittoria della carriera sul traguardo di Urbino, quarta tappa del Giro d'Italia Women. La campionessa del mondo Lotte Kopecky, nelle interviste dopo l'arrivo, lo ha ammesso candidamente: lei questa Clara non sapeva proprio chi fosse. Ci ha pensato la canadese a raccontare la sua storia, quella di un'avvocata appassionata di ciclismo che due anni fa, alla veneranda età (per un'atleta) di 25 anni ha lasciato tutto si è trasferita a Girona, in Spagna e da lì ha cominciato l'avventura che l'ha portata ad alzare le braccia in una tappa del Giro....

...............

Ami il ciclismo? Vuoi leggere questo articolo e tutti i contenuti esclusivi di quibicisport.it? Aderisci alle offerte EXTRA di Bicisport cliccando qui.

Se sei gia abbonato clicca qui per accedere