Giro d’Italia Women, Longo Borghini vola nella crono: prima maglia rosa

La commozione di Elisa Longo Borghini quando capisce che ormai è fatta
Tempo di lettura: < 1 minuto

Tutti i fari erano puntati su Elisa Longo Borghini, tra le grandi favorite della 35ª edizione del Giro d’Italia, e la campionessa piemontese ha subito convinto volando sui 15,7 chilometri della crono di apertura di Brescia alla media di 45,691. La leader della Lidl-Trek è partita tra le prime, è stata la 15ª atleta a lanciarsi dalla pedana posizionata in Piazza della Loggia e ha fatto subito registrare il miglior intertempo a pari merito con l’australiana Grace Brown (Fdj-Suez). Un duello sul filo dei centesimi con la piemontese che ha preceduto al traguardo di un solo secondo Brown impiegando 20’37”. Terzo posto per l’altra australiana Brodie Chapman (Lidl-Trek) a 13”; 4ª Lieke Nooijen, 22enne olandese del Team Visma|Lease a Bike, e quinto per la campionessa del mondo, Lotte Kopecky (Sd Worx-Protime) che ha accusato un ritardo di 25”. 

Tra le donne di classifica bene la francese Juliette Labous, 7ª a 29” secondi, 13ª la tedesca Antonia Niedermaier a 48”, 24ª Gaia Realini a 1’08”. Tra le italiane ottimo 16° posto (a 54”) per Letizia Borghesi (Ef Education Cannondale), mentre la campionessa italiana della specialità, Vittoria Guazzini, ha accusato 2’04” di ritardo. 

È la seconda volta che Longo Borghini veste la maglia rosa. La prima era stata al Giro del 2020, al termine della cronosquadre di Grosseto vinta dalla Trek-Segafredo, ed è la terza tappa vinta dalla campionessa d’Italia dopo quella di San Marco La Catola sempre nel 2020 e la frazione di Borgo Val di Taro al Giro 2023.