1997 – 2024 Nalini con Jan Ullrich a Becycle per il Tour de France

Ullrich
Tempo di lettura: 2 minuti

BECYCLE, l’evento-esposizione di Pitti Immagine che parlerà il linguaggio della bicicletta dal 26 al 28 giugno presso la Stazione Leopolda di Firenze, sarà il palco perfetto per presentare le innovazioni messe in campo da Nalini, a partire dal rivoluzionario sistema integrato CONTACT, ma anche la nuova, preziosa sinergia con Jan Ullrich, che ha visto la nascita della capsule che celebra le sue imprese in ogni dettaglio, dal design ai nomi dei capi, e che, nelle tecnicità, esprime il meglio dell’alta gamma Nalini.

«Sono molto orgoglioso che Nalini abbia rinnovato la sua fiducia nei miei confronti nella fase del mio ritorno – ha dichiarato il campione tedesco – con un progetto ispirato al mio passato, ma che si proietta in un nuovo futuro dal punto di vista tecnologico e del design».

L’ex corridore della Deutsche Telekom, vincitore del Tour de France nel 1997 indossando proprio Nalini, re della Vuelta a España nel 1999, nonché medaglia d’oro alle Olimpiadi di Sydney nel 2000 – solo per citare alcuni titoli del suo straordinario palmarès – sarà ospite dello staff Nalini nella giornata di venerdì 28 giugno. Il rapporto fra Ullrich e il marchio italiano, instaurato proprio ai tempi della Deutsche Telekom, è proseguito anche dopo la fine della sua carriera sportiva e la partenza del Tour, unita alla presentazione della linea celebrativa, sarà una nuova occasione di incontro fra l’azienda e il campione tedesco.

Ma questa è solo una delle tante news che verranno presentate al Pitti. Il 2024 è un anno di forte creatività e di importanti collaborazioni per il marchio mantovano, nate anche sotto il segno dell’inclusione. Lo rivelano i progetti varati a inizio anno, in primis la partnership con il team EQUA, squadra di riferimento del ciclismo paralimpico composta da formidabili campioni per i quali Nalini ha realizzato le divise su misura, partendo dalle esigenze di ogni singolo atleta.

Appuntamento, dunque, a BECYCLE con Nalini per celebrare a Firenze, città della Grand Départ, la passione per il Ciclismo.