Giro del Delfinato, Evenepoel: «Non ho fatto lo sprint perché non voglio prendere rischi inutili»

Remco Evenepoel al Giro del Delfinato (Foto ©A.S.O. / Billy Ceusters)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Al Giro del Delfinato quella di oggi doveva essere la prima tappa con arrivo in salita e si è invece risolta con una volata di gruppo. Per questo è stato inaspettato non vedere Remco Evenepoel lottare per la vittoria, ma anzi arrivare 27°.

Spiega dopo la corsa che il motivo è molto semplice: «Prendere rischi non sarebbe saggio in vista della tappa di domani. Sarà una giornata difficile, quindi è importante poter recuperare sufficientemente». Domani, infatti, ci sarà un altro arrivo in salita ma dovrebbe essere più difficile di quella di oggi. «Anche oggi è stata dura ma abbiamo avuto il vento a favore tutto il giorno. Naturalmente tappe come questa non sono ancora paragonabili a quelle di fine settimana».

Lo sprint, che la mattina aveva detto che poteva essere adatto a lui o a Van Wilder, lo ha lasciato disputare a Magnus Cort (che ha vinto) e a Primoz Roglic. «Non era proprio mia intenzione interferire con quello sprint. L’ho lasciato fare a loro».