Faenza ha già la testa (e il cuore) al Tour de France

Tempo di lettura: 3 minuti

Si chiama «Faenza, Faïence, biciclette verso il Tour de France» la somma delle iniziative legate allo storico passaggio della seconda tappa in Italia della 111ª edizione della Grande Boucle, la Cesenatico-Bologna, in programma domenica 30 giugno e che attraverserà il cuore di Faenza pedalando lungo le strade amate da Marco Pantani, tra straordinari paesaggi e sui percorsi circondati di storia, arte e fascino. Per dare risalto all’evento e valorizzare il territorio faentino nei suoi molteplici aspetti legati alla bicicletta, l’amministrazione comunale e la Società Ciclistica Faentina, guidata da Raffaele Babini, hanno invitato numerosi campioni del ciclismo di ieri e di oggi della Romagna Faentina.

Saranno loro i protagonisti di una grande mostra che, curata dell’artista Oscar Dominguez e dal personale dell’Unione, vedrà la luce nel Salone dell’Arengo di Palazzo del Podestà di Faenza. Qui verrà proposto un percorso espositivo di valore culturale, storico e sportivo che vedrà protagonista la bicicletta. I visitatori potranno ammirare, in una mostra unica nel suo genere, non solo le biciclette sulle quali hanno pedalato i campioni del nostro territorio, ma anche le maglie da loro indossate, le foto dell’epoca e tanto altro materiale inedito. Un’area della mostra proporrà inoltre una selezione di ‘due ruote’ appartenenti alla collezione di Vincenzo Collina, pezzi unici legati al mondo del lavoro e usati nel periodo dei due conflitti bellici. In esposizione anche i lavori delle scuole dell’infanzia di Faenza che porteranno creazioni realizzate durante i percorsi educativi appositamente dedicati alla bicicletta per regalare punti di vista alternativi sul tema della mobilità sostenibile e rendere le giovani generazioni partecipi di questo appassionante mezzo di trasporto.

La mostra ‘Faenza, Faïence, biciclette verso il Tour de France’ di Palazzo del Podestà, aprirà al pubblico sabato 8 giugno e sarà visitabile fino a domenica 7 luglio nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì, dalle 17.30 alle 20; sabato e domenica, dalle 10 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 20. Apertura il giorno del passaggio della tappa del Tour de France (domenica 30 giugno), dalle 9 fino alle 12. Fuori da questi orari, le mattine, ci sarà poi la possibilità di visitare la mostra, su prenotazione, per le scolaresche e per i gruppi dei ragazzi dei centri estivi. Inaugurazione ufficiale della mostra ‘Faenza, Faïence, biciclette verso il Tour de France’, alla presenza dei campioni dello sport, dei rappresentanti delle realtà sportive del territorio, delle istituzioni e degli sponsor, venerdì 14 giugno alle ore 18. Al momento parteciperà il giornalista Beppe Conti. La serata sarà condotta da Maurizio Marchesi.

Il Salone dell’Arengo, nel periodo della mostra, sarà un contenitore di tanti appuntamenti legati al mondo delle ‘due ruote’. Tra questi da segnalare: lunedì 17 giugno verrà presentato ‘Chiedimi che era Pantani’ di Francesco Ceniti che dialogherà con la giornalista Alessandra Giardini. Mercoledì 19 giugno sarà la volta della proiezione del docufilm di Stefano Ferrari dal titolo ‘La grand depart’ mentre mercoledì 26 giugno verrà presentato il libro di Giacomo Pellizzari dal titolo ‘La mappa del Pirata’. Gli eventi legati alla bicicletta coinvolgeranno anche il pubblico più giovane. Giovedì 27 giugno, tra le 17 e le 21, piazza del Popolo ospiterà la Gincana dei bambini in bici; per l’occasione saranno allestiti gli stand delle associazioni ciclistiche del territorio e delle realtà associative che si occupano di sicurezza stradale. Sabato 29 giugno si terrà poi la proiezione del film ‘Il caso Pantani’ alla presenza del regista e produttore Domenico Ciolfi e dall’attrice e produttrice esecutiva Monica Camporesi.

Per il giorno della tappa, domenica 30 giugno, l’amministrazione comunale ha coinvolto i cinque Rioni, per salutare i corridori durante lo storico attraversamento di Faenza.