Cicli Drali: nella Opale c’è un bel mix di reattività e leggerezza

Cicli Drali
La Cicli Drali Opale
Tempo di lettura: 2 minuti

Se la produzione artigianale vi attrae, allora c’è da prendere in seria considerazione di rivolgersi alla vasta gamma di Cicli Drali per la vostra prossima bicicletta. Il brand milanese rappresenta un ottimo esempio di come qualità, personalizzazione massima e prestazioni possano essere contenute in un solo telaio. In questo caso andiamo a conoscere da vicino l’Opale, che rappresenta una classica tuttofare molto leggera e con una particolare predilezione per la salita.

Partiamo dal cuore della bicicletta. Il telaio viene realizzato utilizzando carbonio T1100 con finitura UD, che consente di ridurre al massimo il peso della struttura senza compromettere la resistenza e la rigidità. Nasce da un particolare processo di accoppiamento dei tubi, che garantisce estrema precisione e un uso ridotto al minimo sia di resina che di elementi di rinforzo. Come detto, sempre e comunque garantendo la necessaria robustezza.

Le tubazioni sono prevalentemente tondeggianti, altro aspetto che facilita non solo la riduzione del peso generale, ma anche appunto del già citato processo di unione degli elementi del triangolo e anche del carro. Le forme sono estremamente semplici, con una bella pulizia nella zona di raccordo della testa della forcella, e un piantone classico con collarino per reggisella da 27,2 millimetri di diametro.

Tanto per fornire un dato, parliamo di un peso decisamente competitivo anche se confrontato con quello di “colleghi” di brand molto più blasonati. Siamo a 780 grammi in taglia 53, valore di rilevanza assoluta. Il che rende la Opale, una volta allestita, come una bicicletta speciale per le salite.

L’Opale consente di far transitare gomme sino a 32 millimetri di sezione. E’ inoltre equipaggiato con una scatola movimento centrale a standard T47 e serie sterzo integrata da 1 pollice e mezzo. Il passaggio cavi è totalmente integrato per gruppi elettromeccanici.

Ma Cicli Drali è anche personalizzazione massima. Così è possibile, oltre alle geometrie standard ottenere anche quella personalizzata. Stesso vale per la colorazione, per la laminazione superficiale del carbonio e, sempre su richiesta, anche il passaggio cavi per gruppi meccanici. Il prezzo del telaio parte da 5.450 euro.

Per informazioni: www.ciclidralimilano.it