Giro d’Italia, 2ª tappa San Francesco al Campo-Oropa: percorso, favoriti e dove vedere la corsa in tv

Giro
Gruppo in azione al Giro d'Italia 2023 nella 6ª tappa con arrivo a Napoli (credit: LaPresse).
Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo la grande vittoria di Jhonatan a Narvaez a Torino, il Giro d’Italia numero 107 riprende oggi con la seconda tappa, lunga 161 chilometri, con partenza a San Francesco al Campo e arrivo a Oropa, sede di arrivo di una tappa della Corsa Rosa per la settima volta: Vito Taccone nel 1963 fu il primo a vincere al Santuario, l’ultimo invece è stato Tom Dumoulin nel 2017. La salita finale, naturalmente, evoca ricordi legati soprattutto alla straordinaria impresa di Marco Pantani, che nel 1999 vinse recuperando uno dopo l’altro 49 corridori dopo un salto di catena.

Percorso

Dopo la partenza da San Francesco al Campo, i corridori affronteranno una prima parte di tappa sostanzialmente pianeggiante, con uno sprint intermedio a Valdengo e il successivo traguardo dell’Intergiro a Crocemosso. La seconda parte della tappa, invece, è molto ondulata. Primo GPM di giornata, di terza categoria, sarà l’Oasi di Zegna (5,5 km al 5,6% con punte al 12%), cui seguirà la salita di Nelva (terza categoria, 5 km al 5,7%). Dopo l’ultimo sprint intermedio a Biella, i corridori attaccheranno la salita finale verso il Santuario di Oropa: 11,8 km al 6,5%, con punte che toccano il 13% nella parte finale.

Favoriti

Grande favorito anche di questa seconda tappa è sicuramente Tadej Pogacar (UAE), che dopo la delusione di ieri vorrà subito riscattarsi, conquistando tra l’altro una salita mitica come Oropa. Lo sloveno, che oggi sullo strappo di San Vito ha mostrato una grande esplosività, ha già guadagnato qualche secondo sui suoi diretti concorrenti per la vittoria finale, e oggi cercherà di incrementare il vantaggio.

Tra i rivali di Pogacar, abbiamo visto ieri un Antonio Tiberi (Bahrain-Victorious) piuttosto brillante nel finale, e occhio anche al suo compagno di squadra Damiano Caruso, all’attacco nella frazione inaugurale. Geraint Thomas (Ineos Grenadiers) sullo strappo di San Vito (certamente non adatto alle sue caratteristiche) si è difeso molto bene, e a Oropa troverà sicuramente un terreno migliore. Tra gli uomini di classifica, da seguire anche Dani Martinez (Bora-hansgrohe), Cian Uijtdebroeks (Visma|Lease a Bike), Eddie Dunbar (Jayco AlUla) e Ben O’Connor (Decathlon AG2R).

Infine, da non sottovalutare i grandi protagonisti della tappa di ieri. Jhonatan Narvaez (Ineos Grenadiers) non vorrà cedere volentieri il simbolo del primato, e ha dimostrato di essere in grado di seguire gli scatti di Pogacar. Giulio Pellizzari (VF Group-Bardiani CSF-Faizanè), molto brillante nella tappa di Torino, proverà sicuramente a tenere le ruote dei migliori.

Dove vedere il Giro d’Italia in TV

La seconda tappa del Giro d’Italia 2024 sarà trasmessa integralmente sui canali Rai e su Eurosport 1 a partire dalle 12.45. Su Rai Sport andrà in onda Giro Mattina a partire dalle 12.20, e Prima Diretta dalle 13.10; alle 14.00 ci sarà il passaggio su Rai 2.