Lefevere: «Volevamo Lazkano ma il suo procuratore gli ha gonfiato il prezzo e lo ha offerto a cinque squadre diverse»

Clasica Jaen
Oier Lazkano vincitore alla Clasica Jaen (foto: Movistar/GettySport)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Classe 1999, spagnolo d’origine, 189 centimetri per 74 chili: è questo l’identikit del corridore più temuto da Van Aert e il più ricercato dalle squadre, Oier Lazkano. Il belga aveva proprio detto: «Il corridore che non vorrei mai trovare in fuga? Quello della Clásica Jaén, come si chiama… Oier Lazkano». E dopo la corsa spagnola è anche arrivato terzo alla Kuurne.

Si è saputo che la Bora-hansgrohe avesse un grande interesse nell’ingaggiare Lazkano, ora alla Movistar che lotta per tenerlo. Intanto Lefevere svela che anche la Soudal-QuickStep è stata seriamente interessata. «Penso che sia un corridore che si adatta perfettamente alla nostra squadra e abbiamo scelto lui, perché anche lui aveva interesse» ha detto il patron del Wolfpack. Pare che però l’interesse di Lazkano sia calato perché Lefevere aggiunge: «Il suo procuratore iniziò a giocare: lo offrì a cinque squadre diverse e gli gonfiò il prezzo. È un suo diritto, ma penso che Lazkano lo abbiamo perso. Non li abbiamo più sentiti». Lo spagnolo avrà scelto la Bora?