Ronde de l’Isard, 1ª tappa: assolo di Lovidius, secondo l’azzurro Sierra, cinque italiani nei primi dieci

Lovidius
Il vincitore Lovidius (credit: Ronde de l’Isard).
Tempo di lettura: < 1 minuto

In Francia è cominciata oggi la Ronde de l’Isard, prestigiosa corsa a tappe del calendario dilettantistico internazionale che terminerà domenica. Nella prima tappa, la Isle en Dodon-Trie sur Baïse di 146,1 chilometri, è arrivata la bella affermazione di Edvin Lovidius, svedese classe 2002 della CC Étupes, che taglia il traguardo in perfetta solitudine con 1’02” sugli immediati inseguitori. Immediato inseguitore che risponde al nome di Juan David Sierra, promettente atleta italiano al primo anno nella categoria che veste la maglia del vivaio della Tudor. Altri quattro italiani tra i primi dieci: quarto Perani della Trevigiani, quinto Borgo del Ctf-Victorious, nono Di Bernardo ancora della Trevigiani e decimo Sergiampietri della Technipes. Dopo la vittoria di Lovidius, domani avremo la tappa regina: 125,8 chilometri da Bagnères de Bigorre a Bagnères de Luchon, i corridori affronteranno Hourquette d’Ancizan, Val Louron e Peyresourde.