A 100 giorni dalla partenza del Tour de France, Pitti Immagine illumina di giallo la Stazione Leopolda e lancia Be Cycle

Tempo di lettura: 2 minuti

Dal 26 al 28 giugno, nei giorni che precedono la partenza del 111° Tour de France da Firenze, la Stazione Leopolda ospita Be Cycle, un nuovo progetto organizzato e curato da Pitti Immagine e Stazione Leopolda srl, in collaborazione con il Comune di Firenze e con il contributo scientifico di Toscana Promozione Turistica.

Be Cycle avrà un’anteprima proprio stasera, 21 marzo, in occasione degli eventi in programma per i 100 giorni dal Grand Départ, la “grande partenza” in programma a Firenze il 29 giugno, con l’illuminazione della Leopolda con il giallo della maglia più prestigiosa del Tour.

Be Cycle riunirà le più importanti aziende italiane del settore – produttori di biciclette, componenti e accessori – insieme ai loro più recenti progetti, alle loro storie e ai nuovi prodotti. Inoltre, nei tre giorni di manifestazione, verranno presentati gli itinerari più belli del ciclo-turismo, a cura di una selezione di enti italiani ed esteri di promozione turistica e delle Regioni che saranno attraversate dalle tre tappe italiane del Tour (Toscana, Emilia-Romagna e Piemonte). Accanto agli spazi espositivi la manifestazione coinvolgerà il pubblico in un ricco e qualificato programma di talk e incontri con atleti, personaggi dello sport e dello spettacolo, imprenditori del settore, e presentazioni sulla cultura della bicicletta e sui nuovi stili del vivere pedalando. 

Il calendario degli incontri e la produzione di contenuti relativi al salone saranno realizzati in collaborazione con la rivista Rouleur, prestigiosa testata internazionale di cultura del ciclismo.

«Be Cycle è una nuova rassegna che si presenta con un format inedito a livello internazionale», dice Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine. «La bicicletta, oltre al vasto e appassionante mondo del ciclismo sportivo, è sempre più al centro della nostra vita quotidiana: come mezzo di trasporto, strumento di benessere personale, prodotto e oggetto che affascina per le sue qualità tecniche ed estetiche. È industria, cultura e passione. Inoltre, intorno alle due ruote si sono sviluppati un qualificato turismo naturalistico e i più avanzati piani di mobilità urbana alternativa. In Leopolda approfondiremo tutti questi aspetti, creando una straordinaria esperienza di visita”.