Svelata la maglia rosa del Giro d’Italia Women

La maglia rosa del Giro d'Italia Women (foto: Dario Belinghieri)
Tempo di lettura: < 1 minuto

È stata svelata oggi, presso la Rinascente di Piazza Duomo a Milano, la Maglia Rosa del Giro d’Italia Women 2024, organizzato per la prima volta da RCS Sport. Il simbolo del primato della Corsa Rosa, sponsorizzato da Polti e prodotto da Castelli, include anche il marchio Italia.it, hub digitale di Enit (Agenzia Nazionale del Turismo). 

Oggi, nel corso della Giornata Internazionale della Donna, RTL 102.5, Radio Partner dell’evento, ha affidato la conduzione di tutti i programmi e i notiziari esclusivamente alle sue voci femminili. Insieme alle speaker di RTL 102.5, gli studi di Roma e Milano saranno animati dalla presenza di numerose ospiti, che arricchiranno le discussioni su argomenti che spaziano dall’attualità alla cultura, dall’arte allo sport, dal futuro ai desideri, rendendo la prima radio d’Italia un luogo di scambio e approfondimento. Tra le ospiti Fiorella Mannoia, Rose Villain e Big Mama, l’ex campionessa di ciclismo Marta Bastianelli, la Project Manager del Giro d’Italia Women Giusy Virelli, la direttrice di iODonna Danda Santini e tante altre.

All’evento, presentato da Paolo Pacchioni, giornalista di RTL 102.5, hanno partecipato Pierluigi Cocchini, Amministratore Delegato di Rinascente; Urbano Cairo, Presidente di RCS MediaGroup; Paolo Bellino, Amministratore Delegato di RCS Sport; Francesca Polti, Presidente e Amministratrice Delegata di Polti Group; Alessio Cremonese, Amministratore Delegato di Manifattura Valcismon; Barbara Mazzali, Assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda della Regione Lombardia; Cordiano Dagnoni, Presidente di Federciclismo; Paolo Sangalli, Commissario Tecnico Strada femminile; e Marta Bastianelli, oltre a tanti rappresentanti delle istituzioni, degli sponsor e dei media.

Sul colletto della Maglia Rosa, su sfondo rosso, campeggia la scritta “Crediamo nella vittoria”. Il termine “vittoria” rappresenta un simbolo di forza e determinazione delle donne, per vincere nello sport e nella vita.