Strade Bianche, per Zana una gara con i migliori: «Dura ma anche divertente, ora preparo il Giro»

Zana all'arrivo della Strade Bianche 2024
Tempo di lettura: < 1 minuto

Esausto, com’è normale che sia, ma anche sorridente Filippo Zana, quando taglia il traguardo di Piazza del Campo. Una Strade Bianche corsa da grande protagonista, con un nono posto finale che forse è anche troppo poco per quanto mostrato sulle crete senesi.

Filippo, oggi un’ottima gara.

«Ma sì, una buona prestazione, anche grazie a una squadra che mi ha supportato al meglio. Pogacar fa un altro sport, ovviamente, ma credo di essermela cavata al meglio. È stata veramente dura, ma direi anche divertente».

Già ci si attendeva una gara più impegnativa degli altri anni, come ci dicevi stamattina, visto l’allungamento del percorso. A questo si sono aggiunte anche le condizioni meteo.

«Eh sì, abbiamo preso un bel po’ di pioggia che non era prevista, e quindi eccoci qui pieni di fango. Ma è andata bene comunque, e il risultato è più che soddisfacente».

Quali sono i prossimi obiettivi?

«Il grande obiettivo è arrivare al Giro d’Italia nelle migliori condizioni. La gara di oggi è un passo nella giusta direzione, ma ora inizierà la preparazione vera e propria, e lavorerò al 100% per questo».