Muore in allenamento un ragazzo di 18 anni del Valverde Team. Non ancora chiare le cause

Juan Pujalte Martínez
Juan Pujalte Martínez, corridore classe 2005 del Valverde Team, morto mercoledì durante un allenamento (credit: @FedCiciclismoRM)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Juan Pujalte Martínez è il nome del corridore diciottenne del Valverde Team, morto ieri dopo esser rimasto vittima di una grave caduta. Stando alle prime ricostruzioni il ragazzo sarebbe stato sbalzato fuori strada dal forte vento, mentre si allenava da solo sul Monte Calvario, in Spagna. Gli inquirenti, però, non hanno ancora escluso del tutto che la caduta fatale possa essere stata provocata da uno scontro con un auto.

A trovare il giovane accasciato fuori strada e privo di sensi sono stati dei passanti, che hanno subito chiamato l’ambulanza. Il ciclista è stato trasferito d’urgenza all’Ospedale Generale Universitario Santa Lucía di Cartagena. La gravità delle ferite, però, ha reso impossibile la rianimazione del corridore.

Già in serata sono arrivate le parole di Alejandro Valverde, il quale ha dichiarato di essere «sconvolto per la perdita di un appassionato di ciclismo che faceva parte della nostra squadra dallo scorso inverno. Non ci sono parole per consolare i suoi genitori», ha detto la leggenda spagnola, esprimendo le più sentite condoglianze alla famiglia del ragazzo.