Omloop Het Nieuwsblad: percorso, favoriti e dove vedere la corsa in tv

Van Aert
Wout Van Aert sul Kruisberg al Giro delle Fiandre 2023 (foto: RedBullContentPool/Kramon)
Tempo di lettura: 2 minuti

La stagione delle classiche del Nord è pronta finalmente a prendere il via con la Omloop Het Nieuwsblad. Nata nel 1945 grazie all’iniziativa del giornale Het Volk, in risposta al Giro delle Fiandre, organizzato dal giornale Het Nieuwsblad, la corsa ha subito conquistato gli appassionati e i corridori. Nel 2008 avvenne il cambio di nome, Het Volk da quell’anno non fu più pubblicato e il rivale Het Nieuwsblad è subentrato.

Eddy Merckx, Roger De Vlaeminck, Peter Van Petegem, Johan Museeuw, quanti grandi nomi sono passati da qui. Ma anche gli italiani: Franco Ballerini, Michele Bartoli, Filippo Pozzato e Luca Paolini, per citarne alcuni. Curioso che la corsa venne vinta anche da Fausto Coppi nel 1948, ma il Campionissimo venne declassato al secondo posto per un cambio di ruota non ammesso.

🚵🏻 Il percorso della Omloop Het Nieuwsblad

Cambia poco o nulla rispetto al percorso dello scorso anno: i corridori dovranno percorrere solamente cinque chilometri in meno. Il via sarà dato a Gent, ma il chilometro zero è posto a 7,3 chilometri, più precisamente a Merlbeke. La prima parte di gara è piuttosto tranquilla con solamente l’Haaghoek e il Lange Mutte come tratti in pavé e il Leberg (950 metri al 4,2%) come muro.

Si entra nel vivo della corsa dopo circa cento chilometri, passata la cittadina di Oudenaarde. Da qui il gruppo affronterà il Kattenberg (900 metri al 5,6%), il settore di Holleweg e un nuovo passaggio sull’Haaghoek e sul Leberg prima del tratto in pavé di Paddestraat.

Circa dieci chilometri dopo arrivano l’Hostelleire (1275 metri al 5,1%) e il Valkenberg (540 metri all’8,1%). Ma è negli ultimi cinquanta chilometri che si deciderà la corsa: Wolvenberg (645 metri al 7,9%), i pavé di Karkgate Jagerij, il muro di Molenberg (500 metri al 7%), Molenberg (500 metri al 7%), una nuova accoppiata Haaghoek-Leberg e lo strappo di Berendries (940 metri al 7%).

E in conclusione, il gran finale. L’Elverenberg – Vossenhol (1268 metri al 3,6%), il Geraardsbergen e il Muro di Grammont. Chiude il Bosberg (980 metri al 5,8%) a 11,8 chilometri dal traguardo di Ninove. 

🥇 I favoriti

La Visma-Lease a Bike cala il tris: Wout Van Aert, Christophe Laporte e Tiesj Benoot. Con questi nomi al via è chiaro che il team giallo-nero farà la corsa a proprio piacimento, con la possibilità di mandare qualcuno all’attacco oppure scegliere di correre in attesa dello sprint finale.

In quest’ultima ipotesi, però, la formazione olandese deve fare i conti sulla presenza o meno di Jasper Philipsen, leader di una Alpecin-Deceuninck priva di Mathieu Van der Poel. Attenzione, in caso di volata di un gruppo ristretto, anche ad Arnaud De Lie della Lotto-Dstny.

Matej Mohoric della Bahrain-Victorious, insieme a Tom Pidcock della Ineos-Grenadiers, può essere la sorpresa di questa Omloop Het Nieuwsblad, l’uomo imprevedibile da cui non va mai distolta l’attenzione. Gli outsider? Alexey Lutsenko (Astana-Qazaqstan), Stefan Kung (Groupama-FDJ), Yves Lampaert (Soudal-QuickStep).

Dove vedere l’Omloop Het Nieuwsblad in tv

L’orario di partenza della Omloop Het Nieuwsblad è fissato alle ore 11 con termine previsto attorno alle 15.50. La diretta televisiva di Eurosport 2 scatterà alle 13.30, stesso orario anche per gli emittenti web Eurosport.it, Discovery+, DAZN, Sky Go, NOW.