Cinque euro per correre, anche il Comitato regionale della Toscana si oppone: «Non faremo pagare le squadre»

Il gruppo sulle strade del Giro d'Italia U23 2022, vinto poi dal britannico Leo Hayter
Tempo di lettura: < 1 minuto

Dopo la delibera del Comitato regionale dell’Emilia-Romagna, arriva anche quella del Comitato regionale della Toscana, che con una nota ha voluto far sapere che non farà applicare alcuna quota di iscrizione alle gare regionali organizzate sul territorio.

«Il Consiglio del Comitato Regionale Toscana ritiene opportuno informarvi che a seguito di una riunione con le società organizzatrici delle gare su strada della Toscana tenutasi ieri sera in forma on-line, tutte quante le presenti hanno espresso all’unanimità la volontà di avvalersi della facoltà di non far pagare una quota di iscrizione alle gare regionali da loro organizzate che si svolgeranno sul territorio toscano, come previsto dalla delibera Presidenziale n.23 del 14 Febbraio 2024. Questa comunicazione ha lo scopo di informare oltre che voi anche le società delle altre regioni che vorranno iscriversi alle gare regionali su strada in Toscana nel 2024».