Da oggi a domenica la Vuelta a Andalucia 2024: percorso, favoriti e dove vederla in TV

Vuelta a Andalucia
Tadej Pogacar, vincitore dell’edizione 2023.
Tempo di lettura: 3 minuti

Inizierà oggi la 70ª edizione della Vuelta a Andalucia-Ruta Ciclista del Sol. La corsa a tappe spagnola, che come da tradizione precede di circa una settimana le prime classiche in Belgio, propone cinque tappe tutte piuttosto esigenti, al termine delle quali scopriremo chi sarà l’erede di Tadej Pogacar, vincitore nel 2023 davanti a Mikel Landa e Santiago Buitrago.

Albo d’oro (ultime 10 edizioni)

2023: Tadej Pogacar

2022: Wout Poels

2021: Miguel Ángel López

2020: Jakob Fuglsang

2019: Jakob Fuglsang

2018: Tim Wellens

2017: Alejandro Valverde

2016: Alejandro Valverde

2015: Chris Froome

2014: Alejandro Valverde

Percorso

Nel percorso della Vuelta a Andalucia di quest’anno non c’è una vera e propria tappa di alta montagna, ma ci sono frazioni molto impegnative e piene di saliscendi. In particolare, la 1ª, la 2ª e la 4ª tappa dovrebbero rivelarsi decisive ai fini della classifica generale, ma anche le altre due tappe, meno impegnative dal punto di vista altimetrico, non andranno sottovalutate.

Tappa 1: La Herradura-Cádiar.
Tappa 2: Vélez-Málaga-Alcaudete.
Tappa 3: Arjona-Pozoblanco.
Tappa 4: Córdoba-Lucena.
Tappa 5: Benahavís-La Línea de la Concepción.

Favoriti

L’erede di Pogacar potrebbe essere un altro corridore della UAE Team Emirates: Juan Ayuso, infatti, ci terrà a ben figurare in quella che sarà la prima corsa a tappe del suo 2024, che a luglio lo vedrà debuttare al Tour de France. La formazione emiratina, però, avrà anche altre due potenziali carte da giocare: Tim Wellens, vincitore nel 2018 e recentemente 3º alla Vuelta Murcia, e Marc Soler, più di un semplice gregario.

Un’altra formazione che si presenta con più frecce nel proprio arco è la Bahrain-Victorious, che potrà contare su Santiago Buitrago (3º l’anno scorso e recentemente 2º alla Volta Valenciana) ma anche su Jack Haig, su Wout Poels e sul nostro Damiano Caruso. Alla Vuelta a Andalucia inizierà anche il 2024 di Antonio Tiberi, quest’anno atteso al salto di qualità. Altra squadra che promette battaglia è la Movistar, che porterà il polivalente Gonzalo Serrano e Ruben Guerreiro, scalatore di sicuro affidamento.

Un altro corridore che aprirà in Spagna la sua stagione è Felix Gall (Decathlon AG2R La Mondiale), grande sorpresa dell’ultimo Tour de France. Occhio anche a Maxim Van Gils (Lotto Dstny), che l’anno scorso ha mostrato ottime qualità nelle brevi corse a tappe. Da seguire infine Eddie Dunbar (Jayco AlUla) e, tra gli italiani, Lorenzo Fortunato (Astana Qazaqstan) e Matteo Fabbro (Polti-Kometa), al debutto con le rispettive nuove squadre.

Dove vedere la corsa in TV

La Vuelta a Andalucia sarà trasmessa in diretta su Eurosport e, in streaming, su Discovery+ e Eurosport Player. Non è prevista, invece, una diretta in chiaro.