È morto Luigi Arienti, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Roma nell’inseguimento a squadre: aveva 87 anni

Arienti
Luigi Arienti in una foto d'archivio
Tempo di lettura: < 1 minuto

È morto nella notte Luigi Arienti all’età di 87 anni, entrato di diritto nella storia del ciclismo italiano con la vittoria della medaglia d’oro alle Olimpiadi di Roma nell’inseguimento a squadre insieme a Marino Vigna, Franco Testa e Mario Vallotto. Era nato il 6 gennaio del 1937 e ha dedicato tutta la sua vita alla bicicletta, alternandosi tra l’attività su strada e quella su pista, dove ha ottenuto i suoi migliori risultati.