MONDIALI 2023 / Evenepoel: «Felice di essere il primo belga a vincere la maglia iridata a cronometro»

Evenepoel
Remco Evenepoel alla conferenza stampa dopo la vittoria della cronometro Mondiale di Glasgow 2023
Tempo di lettura: < 1 minuto

Remco Evenepoel era uno dei grandi favoriti alla vigilia di questa cronometro, anche se la non brillantissima prestazione nella prova in linea di domenica aveva fatto sorgere qualche dubbio sulla sua condizione. Dubbio che il belga ha spazzato via chiudendo in 55’19” la cronometro e rifilando 12″ a un altrettanto strepitoso Filippo Ganna, 48″ a un sorprendente Joshua Tarling e più di un minuto a tutti gli altri rivali di giornata.

Il classe 2000, dopo la vittoria, ha tenuto a sottolineare come lui sia il primo corridore proveniente dal Belgio a vincere la maglia iridata a cronometro: «Sono il primo belga a vincere il Mondiale in una prova contro il tempo, quindi sono molto felice per aver sfatato questo tabù per la mia Nazionale. Questo titolo era uno dei più grandi obiettivi della mia stagione e sono riuscito a vincerlo su un percorso molto duro, che probabilmente non era adatto a un corridore del mio peso. Però, ho gestito bene la cosa e sono molto felice».

Evenepoel ha poi proseguito dicendo: «Penso che sarei potuto andare anche più forte rispetto a quello che avevamo programmato per il primo tratto di gara. Sentivo che non ero al limite, ma quando mi hanno detto i tempi ho capito che era uno di ‘quei’ giorni… La salita finale poi è stata tremenda, una coltellata».

Remco ha anche parlato della prova in linea e del perché quel giorno non è risultato brillante come oggi: «Quella di domenica era una prova troppo esplosiva per le mie caratteristiche. Questa cronometro, anche se a primo impatto non sembrava, si è invece rivelata più adatta a me».