GIRO D’ITALIA 2023 / Il cambio bici di Roglic ai -20 dall’arrivo: monocorona e scala da Mtb

Roglic
La rapportatura sulla bici di Roglic sulle Tre Cime di Lavaredo
Tempo di lettura: < 1 minuto

Nell’ultimo tappone della corsa rosa con arrivo sulle Tre Cime di Lavaredo a circa 20 chilometri dall’arrivo c’è stato un cambio della bicicletta per il capitano della Jumbo-Visma, Primoz Roglic, che per l’ultima salita ha utilizzato una bicicletta dotata di monocorona all’anteriore e di una scala particolarissima al posteriore, che metterebbe a disposizione una scala apparentemente paragonabile a quella di una Mtb.

Il pignone più grande della scala a primo impatto sembrerebbe ben superiore a un pignone da 40 denti. Questa scelta particolare potrebbe essere stata effettuata per ridurre il peso complessivo della bicicletta, eliminando una corona e il deragliatore anteriore, ed inoltre per offrire una scala più vasta per mantenere al meglio l’elevata cadenza tipica di Roglic anche nei tratti più duri dell’ultima ascesa che ha punte al 18 per cento.