Van Aert intensifica gli allenamenti su strada (con dedica e stilettata a Lefevere)

Wout Van Aert, a inizio della scorsa stagione sulle strade della Parigi-Nizza (foto: A.S.O./Alex Broadway)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Wout Van Aert ha avuto alcuni problemi fisici all’inizio del suo ritiro in quota a Tenerife, ma ora si sta allenando di nuovo duramente. Lunedì il fuoriclasse fiammingo ha completato un allenamento di oltre sei ore con più di quattromila metri di dislivello. “L’allenamento di cross”, ha scritto il corridore della Jumbo-Visma su Strava. Un riferimento alle dichiarazioni di Patrick Lefevere.

Il manager della Soudal Quick-Step ha recentemente dichiarato in un’intervista a Het Nieuwsblad che Van Aert è rimasto un “crosser” per troppo tempo. Avrebbe potuto fare il Giro delle Fiandre – ancora in cima alla sua lista dei desideri – più spesso se fosse passato prima alla strada, secondo Lefevere. Quando il belga era ancora un corridore di ciclocross a tempo pieno, una volta disse: “Fammi restare un crossista“. Lefevere aveva in passato spiegato di non aver mai provato a prendere Van Aert alla Quick-Step proprio a causa di quella dichiarazione.