MONDIALI CICLOCROSS -2 / Van Aert a Hoogerheide: «Bello tornare dove ho fatto grandi cose»

Van Aert Ostenda
Wout van Aert(foto: Instagram/Belgian Cycling)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Ci siamo: a Hoogerheide è arrivato anche Wout Van Aert. “È sempre molto bello tornare in un posto dove hai fatto grandi cose”, sorride il fuoriclasse fiammingo, che si è laureato campione del mondo a Hoogerheide nel 2014, davanti a Michael Vanthourenhout e al solito Mathieu van der Poel, il rivale di tutta la vita.

Nove anni dopo, Wout van Aert torna su un circuito che conosce ancora meglio visto che Hoogerheide ospita ogni anno una prova di Coppa del Mondo. “Qui è sempre tutto molto ben organizzato ed è molto bello gareggiare qui in un Mondiale. Il tempo determinerà come sarà la gara. In generale, è un circuito molto veloce. Per me può essere un vantaggio se c’è il fango. Ma soprattutto spero che ci sarà tanta gente ad assistere alla gara”.

Van Aert non nasconde le sue ambizioni mentre si avvicina al suo ultimo ciclocross della stagione. “Sono ambizioso, vorrei vestire ancora la maglia iridata”, dice Wout che l’ha già vestita tre volte tra gli élite. “Il mio allenamento è stato adattato appositamente per i campionati del mondo, quindi arrivo qui fresco. Sarà 50-50. Ora spero di guadagnare qualche percentuale in più riposando e preparandomi per domenica. Sono stato in buona forma nelle ultime settimane, questo è positivo. Penso di avere buone possibilità di vincere. Sono pronto!”.