Giro delle Fiandre 2023 spogliato: dopo il Kapelmuur, no al pavé di Paddestraat e Lippenhovestraat

Tadej Pogacar e Mathieu Van Der Poel al Giro delle Fiandre 2022 (foto Gregory Van Gansen/SprintCyclingAgency©2022)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il percorso del Giro delle Friandre di quest’anno deve essere ancora svelato, ma sappiamo già che l’organizzazione, Flanders Classics, ha tolto dei tratti storici dal tracciato. La 107esima edizione sarà rinnovata, ma non sono mancate le polemiche. L’esclusione del suggestivo Kapelmuur è rinomato, adesso, però, l’amministrazione cittadina di Zottegem rende noto che il 2 aprile non verrano affrontati nè il Paddestraat nè il Lippenhovestraat.

La parte finale del Giro delle Fiandre iniziava spesso proprio su queste strade di ciottoli, inoltre, i budget cittadini includevano la previsione di un passaggio anche per quest’anno. Tuttavia, a causa della decisione di far partire il Giro da Bruges, non è stato più possibile inserire un passaggio a Zottegem.

Il consigliere per lo sport, Brecht Cassiman, ha dichiarato a Sporza: «La notizia ci è arrivata come un fulmine a ciel sereno. Negli ultimi anni eravamo sempre stati ‘Il Villaggio del Giro’ e questo con molto piacere. La finale del Giro di Fiandre s’infiammava spesso su queste strade di pavé e i nostri budget prevedevano un passaggio anche quest’anno. Purtroppo questo non succederà».

La città non si arrende perché rimane aperta alla possibilità di ospitare nuovamente il Giro di Fiandre in futuro. Cassiman ha dichiarato: «Nel 2024 la partenza sarà di nuovo ad Anversa. Siamo sicuri che ci sarà un nuovo passaggio attraverso Zottegem. Vogliamo che gli iconici tratti di pavé di Lippenhovestraat e Paddestraat siano nuovamente parte della Ronde van Vlaanderen».