Benidorm, Van Aert e Van der Poel stanno per tornare. E attenzione alla mina vagante Pidcock

Van der Poel, Pidcock e Van Aert all'Exact Cross di Loenhout
Tempo di lettura: < 1 minuto

Wout Van Aert e Mathieu Van der Poel sono pronti a sfidarsi nuovamente. In attesa dei mondiali che si avvicinano sempre più velocemente, i due fuoriclasse del ciclocross si ritroveranno domani sul fango di Benidorm, dove si svolgerà la prova di Coppa del Mondo.

Si tratterà per entrambi di una trasferta molto breve, visto che sia Van Aert sia Van der Poel hanno passato le ultime due settimane proprio in Spagna con le rispettive squadre. Training camp che aiuteranno i due specialisti a mettere chilometri sulle gambe in vista dell’intensa stagione delle classiche che li aspetta.

Se però il morale del corridore belga è alle stelle e si presenta come favorito numero uno per la vittoria della maglia iridata, avendo conquistato otto delle undici prove disputate fino a questo momento, diverso è il discorso per Van der Poel.

Solo in tre prove Van der Poel è riuscito a mettere le proprie ruote davanti a quelle del rivale, spesso sfruttandone le sfortune come a Herentals. Poi l’incubo del mal di schiena: nella prova di Koksijde il riacutizzarsi del problema, tenuto sotto controllo fino a oggi, ma che continua a preoccupare il corridore, il suo staff e i suoi tifosi.

Ma attenzione perché domani al via ci sarà anche l’attuale campione del mondo, Tom Pidcock. Il britannico non ha brillato in questa prima parte di stagione nel fango, facendo sue solamente due prove quando Van Aert e Van der Poel non erano al via, ma non può certo essere sottovalutato.

Insomma, tutto è pronto per la grande sfida di Benidorm: i tre tenori ci saranno e la testa è già ai mondiali del 5 febbraio. Un ultimo importante test prima dell’appuntamento iridato che ci aiuterà a capire molte cose.