Hulst ha un valore speciale per van der Poel. «Chissà, potrebbe sposare Roxanne proprio qui»

Van der Poel
Mathieu Van der Poel alla partenza della ventesima tappa del Giro (foto: Massimo Paolone/LaPresse)
Tempo di lettura: 2 minuti

Mathieu van der Poel farà il suo ritorno ufficiale al ciclocross domenica, nella prova di Coppa del Mondo a Hulst. Jean-Paul Hageman, che ha organizzato per la prima volta il ciclocross a Hulst nel 2017, ne ha parlato con grande orgoglio.

«L’arrivo di Mathieu è molto importante per noi. Mathieu e Wout van Aert hanno trasformato il cross in quello che è oggi», Hageman si riferisce al fatto che il ciclocross di Hulst è ora una prova di Coppa del Mondo. In particolare van der Poel ha già vinto quattro volte lì in Zelanda. «Pensiamo che sia fantastico avere Mathieu. Gli preparemo anche un bagno caldo. Gli spettatori qui adorano Mathieu e questo vale non solo per gli olandesi, ma anche per i belgi. Viviamo al confine qui e due mondi si incontrano, due mondi che semplicemente si abbinano bene. Come Hulst, siamo semplicemente la città più fiamminga dei Paesi Bassi».

Anche a livello personale, van der Poel ha una grande storia con il ciclocross a Hulst. Gli piace correre lì perché è vicino alle sue radici. Suo nonno e sua nonna sono di Hoogerheide, che è poco lontano. Dunque è un po’ come tornare a casa per lui. Anche la relazione tra Mathieu e la sua ragazza Roxanne Bertels ha una vaga origine a Hulst. Dopo che i due si erano incontrati per la prima volta in Finlandia, a un evento di auto, la scintilla è scoccata proprio a Hulst nel 2018.

«La famiglia di van der Poel era nella zona con la famiglia della sua ragazza – ha ricordato Hageman parlando con In de Leiderstrui – Una cosa tira l’altra. Penso che dopo siano andati al cinema e sono ancora felici insieme. Forse questo ha anche a che fare con il fatto che pensa che siamo una città speciale».

Hageman ripensa al meraviglioso inverno 2017/2018 di van der Poel. «È stato molto speciale e non solo ha impressionato noi, ma anche la sua attuale fidanzata. Gli auguriamo tutta la fortuna in tal senso. La cosa migliore sarebbe che si sposassero nella nostra cittadina di Hulst», ha aggiunto Hageman.