Anche il sindaco di Torino lo conferma: il Tour 2024 partirà dall’Italia

Tour de France
Christian Prudhomme alla presentazione del percorso del Tour de France 2022
Tempo di lettura: < 1 minuto

Le voci si concretizzano. La Regione Piemonte, attraverso il suo presidente, Alberto Cirio, ha annunciato ufficialmente che Torino sarà sede di arrivo di tappa del Tour de France 2024. Non sono ancora stati rivelati i dettagli, ma la Grande Boucle attraverserà diverse regioni italiane. La corsa che assegna la maglia gialla prenderà il via da Firenze sabato 29 giugno 2024 per ricordare Gino Bartali, con una tappa che si concluderà a Rimini. Domenica 30 l’omaggiato di turno sarà invece Marco Pantani. Per celebrare il ventesimo anniversario della scomparsa del Pirata, si correrà la Cesenatico-Bologna. Lunedì 1° luglio la lunga frazione da Bologna a Torino. Con la partenza da Pinerolo, martedì 2 luglio, verrà ricordata la leggendaria impresa di Fausto Coppi al Giro d’Italia del 1949, quando il Campionissimo vinse da dominatore la famosa Cuneo-Pinerolo. Sarà il giorno in cui il Tour lascerà l’Italia e rientrerà in patria. Solo più avanti saranno rese note le caratteristiche del tracciato della quarta tappa.

Torino ospiterà per la quarta volta un arrivo di tappa del Tour de France dopo quelli del 1956 (vittoria di Defilippis), del 1961 (Ignolin) e del 1966 (Bitossi). L’ultima occasione in cui una frazione del Tour ebbe il traguardo in Italia fu nel 2011. La Gap-Pinerolo venne vinta dal norvegese Boasson Hagen. «L’arrivo del Tour de France sarà un’occasione di promozione straordinaria per Torino e per l’intero Piemonte – sottolinea il sindaco Stefano Lo Russo – grazie a un lavoro di attrazione di uno degli eventi tra i più seguiti in Europa. Stiamo definendo modalità e tempi, in modo da garantire al territorio le migliori ricadute possibili».