Ciclocross, Superprestige: a Merksplas vincono Sweeck e Alvarado. Settimo Pidcock al rientro

Tempo di lettura: < 1 minuto

Nelle ultime settimane il mondo del ciclocross ha parlato molto del vicino ritorno alle gare di Mathieu van der Poel, Wout van Aert e Tom Pidcock. Tra i tre protagonisti del fango il primo a salire in sella è stato il britannico della Ineos Grenadiers. Nella tappa di Merksplas del Superprestige ha gareggiato contro i migliori corridori di questa prima parte di stagione: Eli Iserbyt, Lars van der Haar, Laurens Sweeck e il campione europeo Michael Vanthourenhout.

Ma Pidcock aveva annunciato che ancora non si sentiva al meglio e puntava ad esserlo tra un paio di settimane. Infatti il 23enne di Leeds non era nel trio di attaccanti, composto da Laurens Sweeck, Stan Godrie e Niels Vandeputte, che si è imposto in testa alla gara fin dal primo giro. Al terzo Sweeck va via solo involandosi verso il terzo successo consecutivo, considerando le vittorie nelle ultime due prove di Coppa del Mondo, a Maasmechelen e Beekse Bergen. Il più vicino inseguitore, Lars van der Haar ha conquistato il secondo posto, mentre il gradino più basso del podio hanno lottato Eli Iserbyt e Vanthourenhout. Quest’ultimo l’ha spuntata. Pidcock ha concluso settimo, dimostrando una buona condizione fisica, anche se deve ancora sciogliersi dal punto di vista tecnico.

Tra le donne a vincere è Ceylin del Carmen Alvarado, che alza le braccia al cielo per una settimana dopo il successo a Niel, sempre nel Superprestige. Una doppietta arrivata dopo due stagioni molto difficili per l’atleta olandese. Oggi a Merksplas Alvarado ha stracciato la concorrenza fin dal primo giro, quando ha attaccato e nessuna ha avuto il coraggio di seguirla. Denise Betsema è arrivata seconda e deve lasciare la testa della classifica generale del Superprestige ad Alvarado. Terzo posto per Inge van der Heijden davanti a Lucinda Brand e Zoe Bäckstedt.