Trek Madone SLR 7: bolide da corsa leggero e aerodinamico

Trek
La Trek Madone SLR 7 2023
Tempo di lettura: 2 minuti

Cosa c’è di meglio di una Trek Madone SLR 7? Un bolide da corsa per eccellenza, realizzato con carbonio OCLV 800 Series e con l’esclusiva tecnologia IsoFlow per il massimo assorbimento delle vibrazione e un’aerodinamica decisamente incrementata.

Si tratta di un sistema che rende la pedalata più confortevole, migliorando la flessibilità del telaio quando affrontiamo tratti in cui la strada produce diverse sollecitazioni sulla bicicletta. Pensate che tutti questi anni di ricerca e sviluppo hanno reso più aerodinamico questa settima generazione della Madone SLR, tanto che il sistema telaio, cockpit e posizione di guida permettono di esprimere ben 19 watt in più rispetto alla versione precedente a 45 km/h.

All’aerodinamica contribuiscono anche i tubi Kammtail di nuova generazione e il design aerodinamico del manubrio/attacco. Il cockpit ridisegnato infatti presenta un reach più corto, con cappucci più stretti di 3cm rispetto ai drop per favorire una posizione più ergonomica e confortevole.

La configurazione dei cappucci più ravvicinata infatti riduce notevolmente la resistenza all’aria del ciclista, aumentando sì l’aerodinamica ma anche garantendo il controllo sui drop per non perdere potenza nei momenti decisivi.

La Madone SLR è anche però il telaio da corsa aerodinamico di casa Trek più leggero realizzato: nella versione che vi presentiamo qui sotto il peso complessivo è di 7,48 chilogrammi.

La SLR 7 monta la trasmissione elettronica wireless Ultegra Di2 di Shimano, per una cambiata più rapida e precisa, e ruote in carbonio Bontrager Aeolus Pro 51 ad alto profilo che tagliano il vento, uniti a pneumatici Bontrager R3 Hard-Case Lite. Ovviamente troviamo freni a disco idraulici flat-mount, attacco manubrio integrato e possibilità di verniciare la bicicletta attraverso il programma Project One ICON.

www.trekbikes.com