Lachlan Morton lascia la strada per il gravel e tenterà il Giro del Mondo

Lachlan Morton in allenamento (foto: Morton, Instagram)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Negli ultimi anni Lachlan Morton, corridore australiano della EF Education-EasyPost, si è contraddistinto per le numerose esperienze di ultracycling e nel mondo del gravel. Per la prossima stagione ha deciso di dare la priorità a queste attività, lasciando il ciclismo su strada. Il 30enne di Port avrà il supporto della squadra statunitense, confermato dal General Manager Jonathan Vaughters a Cycling Weekly.

«Non farà nessuna corsa su strada – ha affermato Vaughters – Nella prima parte dell’anno vuole concentrarsi su nuovi eventi di ultracycling e poi sul gravel dove punterà a vincere delle corse. Ha perso molta esplosività partecipando a diversi eventi oltre i 4000 chilometri, quindi si sta allenando un po’ di più su questo aspetto».

Tra i progetti di Morton, fuori dalle competizioni professionistiche, ce n’è uno molto ambizioso: il Giro del Mondo. O meglio, il record del Giro del Mondo. L’australiano vuole sfidare il primato realizzato da Mark Beaumont nel 2017 quando in 78 giorni, 14 ore e 40 minuti ha percorso i 29000 chilometri richiesti per il record. «Volevamo provare a fare il record, ma la situazione in Russia rappresenta un problema. Non credo che sarà possibile farlo il prossimo anno, ma ci proveremo stendendo un piano B, anche se non sappiamo ancora quale».