Giro d’Italia 2023, svelata la Grande Partenza! Si apre con una cronometro a Fossacesia. Torna la salita di Campo Imperatore

Giro d'Italia
Simon Yates al traguardo di Campo Imperatore al Giro d'Italia 2018
Tempo di lettura: 2 minuti

È stata presentata pochi minuti fa la Grande Partenza del Giro d’Italia 2023. Per la seconda volta nella storia, la Corsa Rosa scatterà dall’Abruzzo dopo Pescara 2021. L’appuntamento è dato a sabato 6 maggio, dove andrà in scena una cronometro individuale di 18,4 chilometri che collegherà Fossacesia Marina al Castello Aragonese di Ortona.

Ben diciassette di questi chilometri saranno affrontati sulla pista ciclabile Via Verde-Costa dei Trabocchi, vero gioiello regionale per appassionati di ciclismo e running in uno dei tratti costieri più belli d’Italia.

Seguirà domenica 7 maggio una tappa piuttosto mossa con partenza a Teramo e conclusione a San Salvo dopo 204 chilometri. Nonostante alcune difficoltà altimetriche saranno i velocisti a farla da padrona. Nella vicina Vasto prenderà il via la terza tappa, ma ancora non è nota la sede di arrivo, che sarà svelata solamente il 17 ottobre quando a Milano verrà presentato l’intero tracciato del Giro d’Italia 2023.

Giro d’Italia 2023: torna la salita di Campo Imperatore

Attenzione però perché l’Abruzzo tornerà protagonista nella settima frazione di venerdì 12 maggio. I 2.135 metri di Campo Imperatore, sul Gran Sasso, tornano alla Corsa Rosa dopo il successo di Yates nel 2018 e soprattutto quello di Pantani nel 1999. Una salita di 26,5 chilometri che si possono dividere in più parti. I primi 10 hanno una pendenza media del 4%. Poi segue un tratto di 9 chilometri piuttosto ondulato, fino al gran finale di 7 chilometri quasi all’8%. Gli ultimi mille metri sfiorano anche il 13%. Insomma, spettacolo assicurato su un’ascesa che ha fatto la storia.