Mondiali Wollongong 2022 / Uomini in business, donne in economy: la Federazione francese inciampa sulla parità dei diritti

Alaphilippe
Julian Alaphilippe alla partenza della sfortunata Liegi-Bastogne-Liegi 2022 (foto: A.S.O./Gautier Demouveaux)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Grande polemiche attorno alla federazione francese per la scelta di far volare gli uomini elite in business class e tutti gli altri atleti, tra cui le donne elite, nella classe economy per i mondiali di Wollongong. Julian Alaphilippe e gli altri compagni della nazionale transalpina hanno potuto così godere di tutte le comodità possibili in volo, a differenza delle colleghe donne costrette ad avere meno vantaggi. Una decisione senza senso nel 2022 e che pone ancora una volta la domanda «si sta facendo abbastanza per la parità di genere e dei diritti nello sport?»

A seguito delle polemiche la Federazione francese ha risposto così…

«Chi va a nome della federazione vola in classe economica, tranne gli uomini. Lo abbiamo fatto perché voleranno per difendendere il loro titolo, ma soprattutto perché dovevamo fare delle scelte economiche. È un viaggio lungo e costa molti soldi. Se si voleva includere tutti, bisognava fare delle scelte. Altrimenti avremmo dovuto lasciare le persone a casa».