Europei 2022 / Le riserve azzurre: Cimolai e Pasqualon pronti a partire se Nizzolo e Mozzato non ce la fanno

Pasqualon
Andrea Pasqualon al Tour de France 2022
Tempo di lettura: < 1 minuto

La caduta di Nizzolo e Mozzato al Circuit Franco-Belge ha creato diversi grattacapi a Daniele Bennati, cittì della nazionale. Le condizioni dei due sono tutte da valutare, anche se questa mattina è arrivata la conferma della partenza per Monaco di Baviera.

Il commissario tecnico, prima di sciogliere le riserve sugli otto nomi dei convocati, aveva stilato una lista di dodici nomi. In quattro quindi hanno dovuto ricevere notizia della mancata selezione, restando però come riserve in caso di defezioni dell’ultimo momento.

Chi sono questi quattro? Non lo sappiamo con certezza, poiché la lista non è stata resa pubblica. Tuttavia indiscrezioni fanno i nomi di Davide Cimolai, Andrea Pasqualon, Daniel Oss e uno tra Consonni, Rota, De Marchi, Affini, Ballerini, Ulissi.

Cimolai e Pasqualon sono comunque gli indiziati maggiori se Nizzolo e Mozzato non dovessero farcela. Il primo milita nella Cofidis e ha avuto una stagione non particolarmente fortunata. Al Giro d’Italia, suo grande obiettivo, non è mai andato oltre il settimo posto, mentre il miglior risultato del 2022 fino a questo momento è il quarto posto nella tappa finale della Tirreno-Adriatico. Chiaramente Cimolai non sarebbe il capitano della nazionale, ma un prezioso ultimo uomo al servizio di Dainese.

Andrea Pasqualon lo conosciamo. Uomo prezioso della Intermarché, è migliorato anno dopo anno fino a raggiungere il World Tour e i maggiori palcoscenici internazionale. Quest’anno ha partecipato al suo quarto Tour de France entrando anche in top-ten nella frazione di Carcassonne.