Giro Valle d’Aosta 2022: tappe, percorso e favoriti. Tanti talenti pronti per un futuro tra i pro’

Il gruppo del Giro della Valle d'Aosta 2021 (foto: Alexis Courthoud)
Tempo di lettura: 4 minuti

Parte domani il 58° Giro Valle d’Aosta 2022 e sarà in scena fino a domenica 17. È una delle corse più prestigiose riservate ai corridori Under 23, che lancia spesso grandi talenti verso il professionismo. Thibaut Pinot, Fabio Aru, Davide Villella, Pavel Sivakov tra i vincitori nell’ultimo decennio. Quest’anno la gara tornerà ad articolarsi su cinque tappe e partirà dalla Francia.

«Il Giro della Valle d’Aosta torna a disputarsi su cinque tappe e riprende una connotazione internazionale del percorso grazie alla tappa di Saint Gervais.» – ha dichiarato il Presidente della Società Ciclistica Valdostana Riccardo Moret – «Siamo particolarmente orgogliosi di questa scelta e con uno spirito di crescente ottimismo siamo pronti ad affrontare il 2022, sperando di lasciarci alle spalle le vicissitudini legate alla pandemia che hanno condizionato tutto il mondo, sportivo e non, in questi ultimi due anni e augurandoci di tornare quanto prima alle tradizionali sei tappe.»

ll percorso

Primo colpo di pedale dalla Francia tra le Alpi nell’Alta Savoia. Un circuito mosso con partenza e arrivo a Saint Gervais, comune ai piedi del Monte Bianco, da ripetere per quattro volte nei pressi di Passy, con l’impegnativa salita a Le Bettex.

Con la seconda tappa si approda sul suolo italiano in Valle d’Aosta per partire e arrivare a Saint Cristophe, cittadina a soli tre chilometri dal capoluogo Aosta. A una prima metà di giornata in continuo saliscendi e ricca di strappi, segue una seconda metà con due Gran Premi della Montagna impegnativi: quello di Jeanceyaz e il secondo di Grand Brissogne.

La terza delle cinque giornate avrà come protagonista la città di Aosta, posta al centro della regione. Andrà in scena lì infatti il via e l’arrivo della tappa, molto dura e che farà emergere chiaramente i valori dei corridori in lotta per il successo finale. In 138,8 chilometri saranno affrontati quattro G.P.M. da scalare: Doues, Verrogne, Echarlod e Col d’Introd.

Pont-Saint-Martin e Fontainemore sono le sedi di partenza e di arrivo della quarta e penultima tappa. Per il chilometraggio e i metri di dislivello si pone come la giornata regina di questo Giro della Valle d’Aosta. Si scalano in sequenza il Col d’Arlaz, il Col Tsecore e il Col de Joux per lanciarsi poi verso ascese più semplici come quella di Perloz, Fabiole e la salita finale ai 1445 metri di Pian Coumarial.

La quinta e ultima frazione sarà la ValtournencheBreuil Cervinia di 119,7 chilometri. Una tappa già proposta diverse volte in passato come chiusura della corsa. La partenza in discesa precede un lungo tratto ondulato che lancia verso un finale di giornata scoppiettante. I corridori affronteranno la salita di Verrayes, quella Col Saint-Pantaléon e la lunga e mai scontata ascesa conclusiva che porta al traguardo di Cervinia.

I favoriti

Sono davvero tanti i grandi talenti del futuro al via del Giro della Valle d’Aosta, partendo dalla Groupama-FDJ che schiera tre punte da seguire con attenzione: Lenny Martinez, terzo al recente Giro d’Italia U23, l’australiano Reuben Thompson e il fresco campione italiano della categoria Lorenzo Germani. Fa paura anche la Lotto Soudal con al via, invece, il secondo e il quarto classificato dell’ultimo Giro: Lennert Van Eetvelt e William Junior Lecerf.

Lotteranno per il successo finale gli azzurri Sergio Meris e Mattia Petrucci della Colpack-Ballan, Davide Piganzoli (Eolo-Kometa U23), Lorenzo Milesi (Team DSM), mentre per Gianmarco Garofoli (Astana Qazaqstan Development) e Marco Frigo (Israel Cycling Academy) sarà il rientro alle corse e quindi la loro condizione è al momento un’incognita. Proveranno a recitare un ruolo di primo piano anche Felix Engelhardt (Tirol KTM), Alessio Martinelli e Alex Tolio della Bardiani-CSF-Faizanè, Fernardo Tercero (Eolo-Kometa U23), Simone Raccani e Walter Calzoni con la maglia azzurra della nazionale guidata da cittì Amadori, Davide De Cassan (Cycling Team Friuli), Davide Toneatti (Astana Qazaqstan Development).

Dove guardare il Giro della Valle d’Aosta in diretta

Sarà possibile seguire il Giro della Valle d’Aosta 2022 ogni giorno in diretta streaming sul canale YouTube ufficiale dell’evento.