Bernal alla Squalo TV di Nibali svela il suo futuro e il rientro alle gare: «Alla Vuelta non credo di esserci, ma voglio fare le Classiche di fine anno in Italia»

Bernal
Egan Bernal in maglia rosa sulla salita di Sega di Ala al Giro d'Italia
Tempo di lettura: 2 minuti

Il lunedì sera alle 21.30 per gli appassionati di ciclismo l’appuntamento con la Squalo TV è un must, da non perdere. Anche questa sera il canale Twitch di Vincenzo Nibali ha proposto tantissimi temi interessanti a partire dalla prima settimana di Tour de France e dai primi riscontri evidenziati sulle strade della Grande Boucle. Ma con lo Squalo, Domenico Pozzovivo e Lello Ferrara c’è stato un ospite d’eccezione molto legato all’Italia e che gode di stima infinita e tifo nel nostro Paese: Egan Bernal, vincitore del Giro nel 2021 che tra scambi di battute, aneddoti e ricordi si è intrattenuto per tutta la durata della puntata con i colleghi. Il colombiano della Ineos Grenadiers, vittima di un gravissimo incidente lo scorso gennaio, ha svelato in diretta le sue possibilità future e il rientro alle gare: «Quello che conta ora è essere vivo, sto facendo progressi con il mio allenatore. Per il resto si vedrà». Con uno spiraglio aperto entro fine stagione, che vi riportiamo su quibicisport.

Bernal ospite alla Squalo TV di Vincenzo Nibali su Twitch parla del suo possibile ritorno e del rientro alle gare: «Alla Vuelta non credo di esserci, ma voglio fare le Classiche di fine anno in Italia»

Dopo aver parlato a lungo del Tour de France finora letteralmente dominato da Tadej Pogacar e del “piccolo litigio” in gara a un Giro di Toscana tra Nibali e Bernal nell’edizione vinta da Guillaume Martin, è arrivata la domanda clou a “Eganito” sul suo possibile rientro alla Vuelta di Spagna o meno. Ecco la risposta puntuale del colombiano della Ineos-Grenadiers: «Alla Vuelta è quasi sicuro che non ci sarò, è dura rientrare lì. Ho parlato con la mia squadra e il mio allenatore: nonostante i tempi di recupero si siano accelerati rispetto alle previsioni iniziale. Voglio fare le Classiche di fine anno in Italia, questo sì».