TOUR DE FRANCE / 2ª tappa: sprint da extraterrestri, Jakobsen fulmina Van Aert che si veste di giallo

Lo sprint vincente di Fabio Jakobsen (foto: A.S.O./Pauline Ballet)
Tempo di lettura: 3 minuti

Space Jam sulle strade del Tour de France. Gli extraterrestri sul pianeta delle due ruote. Un ring pazzesco oggi alla Grande Boucle, senza esclusione di colpi proibiti o meno. ll colpo perfetto lo ha inferto Fabio Jakobsen, meraviglioso interprete delle volate e sempre tra i più forti dopo quel maledetto giorno al Polonia.

Con Wout Van Aert a guardarlo vincere. Anche oggi secondo il belga, ma con il giallo addosso. Un finale di tappa ad altissima tensione, ma è proprio questo il bello del Tour: anche la tappa sulla carta semplice, va affrontata senza cali di concentrazione. Lavoro da manuale di Mattia Cattaneo, pesce-pilota di Jakobsen insieme a Morkov e così il wolfpack senza Cavendish e Alaphilippe fa due su due.

Ordine d’arrivo seconda tappa Tour de France

1 JAKOBSEN FabioQuick-Step Alpha Vinyl Team1201004:34:34
2 VAN AERT WoutJumbo-Visma5070,,
3 PEDERSEN MadsTrek – Segafredo2550,,
4 VAN POPPEL DannyBORA – hansgrohe1540,,
5 PHILIPSEN JasperAlpecin-Deceuninck532,,
6 SAGAN PeterTotalEnergies26,,
7 LECROQ JérémyB&B Hotels – KTM22,,
8 GROENEWEGEN DylanTeam BikeExchange – Jayco18,,
9 MOZZATO LucaB&B Hotels – KTM14,,
10 HOFSTETTER HugoTeam Arkéa Samsic10,,
11 KRISTOFF AlexanderIntermarché – Wanty – Gobert Matériaux8,,

Classifica generale

12▲1 VAN AERT WoutJumbo-Visma256″4:49:50
21▼1 LAMPAERT YvesQuick-Step Alpha Vinyl Team0:01
33 POGAČAR TadejUAE Team Emirates0:08
44 GANNA FilippoINEOS Grenadiers0:11
56▲1 PEDERSEN MadsTrek – Segafredo4″0:12
65▼1 VAN DER POEL MathieuAlpecin-Deceuninck0:14
77 VINGEGAARD JonasJumbo-Visma0:16
88 ROGLIČ PrimožJumbo-Visma0:17
99 MOLLEMA BaukeTrek – Segafredo0:18
1010 TEUNS DylanBahrain – Victorious0:21

2 km all’arrivo!

5 km all’arrivo!

17.06 (-6.8 km): andatura altissima ora in gruppo, iniziano a organizzarsi le squadre dei velocisti.

16.59 (-10 km): nel gruppetto Uran, tra i corridori staccati anche Ciccone, Dainese, Majka e Storer.

16.55 (-13 km): molto bello e suggestivo il passaggio sul ponte.

16.51 (-16.6 km): la maglia gialla rientra in gruppo.

16.50 (-17 km): Lampaert ora insegue a 8″.

20 km all’arrivo!

16.30 (-30 km): raggiunto dopo 164 chilometri di fuga Bystrom dell’Intermarché-Wanty-Gobert.

16.22 (-36 km): costante il vantaggio di Bystrom, sempre sui 27-28″.

16.10 (-44 km): 27″ di vantaggio ora per Bystrom.

15.54 (-56 km): un minuto di vantaggio per Bystrom.

15.52 (-57.6 km): Cort Nielsen (EF-Easypost) raggiunto ora dal gruppo.

15.50: foratura per Mads Pedersen (Trek-Segafredo).

15.49 (-60 km): Cort Nielsen si rialza. Resta solo Bystrom in testa.

15.48 (-61 km): agli sgoccioli l’avventura di Bystrom e Cort Nielsen. Il gruppo è a 20″.

15.42 (-65 km): 73 chilometri orari la velocità di Caleb Ewan per lo sprint intermedio.

Quarta ora di corsa al Tour de France!

15.39 (-68 km): ormai il gruppo li ha nel mirino. Solo 40″ da rintuzzare ai battistrada.

80 km all’arrivo!

15.18 (-84 km): restano due minuti tra la fuga di oggi e il gruppo maglia gialla.

14.56 (-98 km): 2’53” da recuperare per il gruppo principale rispetto al duo di testa.

14.49 (-105 km): la situazione vede sempre i due di testa con 2’13” sugli immediati inseguitori e 3’18” sul gruppo maglia gialla.

Terza ora di corsa

14.36: Bystrom e Cort Nielsen i due superstiti al comando, dei quattro coraggiosi di giornata.

14.35 (-112 km): il gruppo insegue i fuggitivi con un ritardo di 3’10”.

Seconda ora di corsa

13.59 (-139.6 km): Magnus Cort Nielsen conquista il GPM della Cote d’Hove Straede e guadagna un punto per la classifica della maglia a pois.

13.46: 150 chilometri all’arrivo!

13.42: 48.5 km/h la media della prima ora di gara.

Prima ora di corsa al Tour de France

13.30 (-162 km): torna sopra i due minuti il margine dei quattro davanti. 2’03”.

13.22 (-168 km): sale leggermente il vantaggio dei fuggitivi, 1’43”.

13.19 (-170 km): pubblico meraviglioso a bordo strada. Grande accoglienza ed entusiasmo per il Tour in Danimarca.

13.15 (-173 km): 1’26” di vantaggio per i quattro fuggitivi. Gruppo under control.

13.03 (-181 km): al passaggio del gruppo sventolano le bandierine della Danimarca.

12.57 (-185.3 km): il gruppo non lascia spazio al poker di attaccanti, 1’30” ora il gap.

12.55 (-186.8 km): forte vento in Danimarca oggi.

12.50 (-191.5 km): 2’11” di vantaggio per i battistrada.

12.46 (-194.8 km): si forma un quartetto al comando, così composto: Nielsen (EF), Bystrom (Intermarché-Wanty-Gobert), Barthe e Roland (B&B Hotels-KTM).

12.40 (-202 km): primi tentativi di attacco in testa al gruppo.

12.30: boato del pubblico danese, ancora un chilometro alla partenza effettiva.

12.15: tratto di trasferimento, cinque chilometri alla partenza ufficiale.

Amiche e amici di Bicisport e quibicisport.it, benvenuti alla diretta live della seconda tappa del Tour de France 2022 da Roskilde a Nyborg. 202 chilometri dedicati ai velocisti, ma con molte insidie. Una prima metà di tappa planimetricamente complicata, con tre G.P.M. di quarta categoria da superare, lascia spazio ad una seconda parte lineare lungo la costa del Mar Baltico. Attesissimo e ricco di possibili trappole dovute al vento, è nel finale il passaggio sullo Storebæltsbroen, un ponte di diciotto chilometri che attraversa lo stretto del Grande Belt. Ultimi 3,5 chilometri sulla terra ferma, preludio di una volata di gruppo o a ranghi ristretti, se il vento sarà stato protagonista. Occhi ben aperti anche da parte degli uomini di classifica. Seguite insieme a noi tutta la giornata minuto per minuto con foto e video dalla Grande Boucle.

I favoriti di oggi al Tour de France

I favori del pronostico di oggi ricadono sulle ruote veloci di maggior talento del gruppo. Da Wout van Aert (Jumbo-Visma) e Fabio Jakobsen (Quick-Step Alpha Vinyl), passando per Dylan Groenewegen (BikeExchange-Jayco), Caleb Ewan (Lotto Soudal), e arrivando a Jasper Philipsen (Alpecin-Deceuninck), Mads Pedersen (Trek-Segafredo) e Peter Sagan (TotalEnergies).

Proverà a portare in alto i colori dell’Italia Alberto Dainese (Team DSM), unico velocista puro azzurro presente al Tour de France.