Il Covid continua a colpire il gruppo: Peter Sagan positivo

Sagan
Peter Sagan in allenamento con la maglia della TotalEnergies (foto: James Startt / @jstartt)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Anche prima dell’ultimo atto a cronometro, il Giro di Svizzera ha visto costretto al ritiro uno dei protagonisti al via causa Covid-19. Si tratta di Peter Sagan, risultato positivo ad un tampone effettuato dopo l’arrivo di ieri. Il rigido protocollo della corsa elvetica ha fatto sottoporre ogni giorno i corridori a più tamponi che hanno evidenziato un vero e proprio focolaio all’interno del gruppo.

Tra i tanti colpiti dal Covid da ieri c’è anche Sagan che l’ha comunicato stamattina sui propri profili social. Il corridore slovacco della TotalEnergies aveva già contratto il virus altre due volte: a febbraio 2021 e a gennaio di quest’anno. Ed è proprio ad inizio stagione che ha patito parecchio la malattia, con sintomi prolungati ai mesi seguenti: il cosiddetto long-Covid. Tornato in ottima forma solo ad inizio giugno, conquistò la prima vittoria stagionale proprio in questo Giro di Svizzera nella terza tappa. Fortunatamente ora Sagan è asintomatico e sta bene.