Giro d’Italia, 20ª tappa: percorso, favoriti e dove vederla in tv. Siamo alla resa dei conti

Il gruppo attraversa i confini tra Italia e Slovenia durante la diciannovesima tappa (foto: LaPresse)
Tempo di lettura: 2 minuti

Il Giro d’Italia è giunto alla frazione decisiva per la conquista del Trofeo Senza Fine. La tappa regina di una Corsa Rosa che fin qui ha detto molto, ma è sulle leggendarie montagne odierne che esprimerà probabilmente la sua sentenza. Le Dolomiti lasceranno pochi dubbi, che eventualmente saranno sciolti definitivamente nella tappa conclusiva di domani.

Partenza da Belluno e arrivo sul Passo Fedaia nel complesso montuoso della Marmolada, per un totale di 167 chilometri. Una giornata durissima dopo tre settimane di corsa caratterizzate da tantissimi metri di dislivello. I primi sessanta chilometri sono ondulati tra la valle del Piave e quella del Cordevole. Dal traguardo volante di Cencenighe Agordino comincia la scalata delle tre durissime salite. In ordine Passo San Pellegrino, 18,5 chilometri al 6,2% con punte al 15%, il Passo Pordoi, Cima Coppi di questo Giro con i suoi 2239 metri di altitudine (11,8 chilometri al 6,8% di media) e Passo Fedaia, il più duro visto che dei 14 chilometri complessivi al 7,6% gli ultimi sei hanno una media dell’11% con picchi al 18%.

Il traguardo è posto in salita in vetta al Fedaia. Dopo una serie infinita di tornanti i corridori taglieranno l’arrivo su un lungo rettilineo. Termina così una giornata che può consegnare i verdetti del Giro d’Italia 2022 agli annali, senza sottovalutare la crono finale di domani.

I favoriti

L’ultima tappa di montagna del Giro d’Italia vedrà protagonisti gli uomini di classifica e soprattutto coloro che sono in lotta per il podio. Quindi per il pronostico odierno è difficile uscire dai tre corridori che meglio si sono comportati in salita durante queste tre settimane. Richard Carapaz (Ineos-Grenadiers), Jai Hindley (Bora-Hansgrohe), Mikel Landa (Bahrain-Victorious) si daranno grande battaglia e chissà se prevarrà ancora l’equilibrio andato in scena nelle scorse tappe. Con la cronometro conclusiva dietro l’angolo sarà importante per tutti guadagnare ampi distacchi.

Alla ricerca del colpaccio andranno quei corridori che ancora non sono riusciti a lasciare il segno e proveranno a non farsi sfuggire l’ultima occasione possibile, nonostante le chanche siano poche. Vincenzo Nibali (Astana) e Hugh Carthy (EF Education Easy-Post) tra tutti, ma anche Guillaime Martin (Cofidis), Alejandro Valverde (Movistar) e Thymen Arensman (Team DSM).

Tra i vincitori di una tappa di montagna, inseguendo un magico bis, ci sono Jan Hirt (Intermarché Wanty-Gobert), Santiago Buitrago (Bahrain-Victorious), Lennard Kamna (Bora-Hansgrohe) e Giulio Ciccone (Trek-Segafredo).

Dove guardare la 20ª tappa del Giro d’Italia in tv

Sarà possibile seguire in diretta televisiva la 20ª tappa del Giro d’Italia dalle ore 12:15 su Rai Sport ed Eurosport. Dalle ore 14:00 anche su Rai 2.