GIRO D’ITALIA / Valverde e i dettagli che fanno la differenza: lavora sulla sua bicicletta e si “sostituisce” ai meccanici

Valverde
Alejandro Valverde lavora sulla sua bicicletta prima della tappa
Tempo di lettura: < 1 minuto

Muovendoci tra i pullman delle squadre pochi minuti prima della tappa di oggi, non poteva non caderci l’occhio sull’eterno Alejandro Valverde con in mano alcuni attrezzi per sistemare l’altezza e l’arretramento della propria sella. Lo spagnolo, attualmente undicesimo in classifica generale con 1’23” di ritardo dalla maglia rosa, pare infatti non essere estremamente soddisfatto della posizione e così di proprio spunto si è messo a lavorare sulla sua Canyon sotto l’occhio divertito dei meccanici della Movistar.

Piccoli gesti che fanno capire quanto sia importante anche per un corridore esperto e vincente come Valverde stare attento alla cura dei dettagli. Don Alejandro è un corridore all’antica, che ama guardare e lavorare la propria bicicletta al fianco dei meccanici. Non si accontenta di salire in bici e pedalare. Non a caso, vedendoci intenti a scattargli una foto, ci ha detto. «Per vincere a 42 anni bisogna stare attenti a qualsiasi dettaglio. E so che dopo il ritiro ho un futuro da meccanico…».