Mondiali Ciclocross: Pidcock in versione “Superman” regala l’oro alla Gran Bretagna. Troppo forte per Van der Haar e Iserbyt

Pidcock
Mondiali Ciclocross: Pidcock in versione "Superman" regala l'oro alla Gran Bretagna. Troppo forte per Van der Haar e Iserbyt
Tempo di lettura: < 1 minuto

Senza Mathieu Van der Poel e Wout van Aert, tutta l’attenzione era rivolta su Tom Pidcock. Il giovane talento britannico non ha deluso le aspettative e nella giornata soleggiata di Fayetteville è andato a conquistare il titolo di campione del mondo di ciclocross. Una prova perfetta quella del 22enne di Leeds, capace di dominare i nove giri in programma, andando tutto solo a tagliare la linea del traguardo. 

Una esultanza “alla Superman” per immortalare un momento che ricorderà per sempre, al pari della medaglia d’oro olimpica della scorsa estate nella Mountain Bike. Ricordiamo che questo modo tutto unico di festeggiare la vittoria, l’abbiamo già visto anni fa quando Pidcock vinse la maglia iridata prima tra gli juniores e poi tra gli Under 23.

Niente da fare per Lars Van der Haar ed Eli Iserbyt, rispettivamente secondo e terzo, che hanno dato vita a un duello bellissimo e senza esclusione di colpi per la conquista della medaglia d’argento, poi andata all’olandese.

Mondiali Ciclocross: ordine d’arrivo

Mondiali Ciclocross: l’ordine d’arrivo a Fayetteville.

L’esultanza alla “Superman” di Pidcock