Pinot cambia tutto. Niente Giro, si va al Tour: «Con Gaudu faremo grandi cose»

Pinot
Thibaut Pinot durante la prima tappa del Tour of the Alps 2021 (foto: JosephVaishar)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Un altro potenziale corridore da podio si allontana dal Giro d’Italia. Thibaut Pinot, che nelle scorse settimane aveva dimostrato un certo interessamento verso la corsa rosa, ha dichiarato a L’Equipe che l’obiettivo principale della sua stagione sarà il Tour de France. Insieme a David Gaudu, talento transalpino della Groupama-FDJ, proverà così a giocarsi un piazzamento importante (spera in un podio) nella corsa di cosa.

Il 2021 è stato completamente messo alle spalle. I problemi alla schiena e gli altri guai fisici che lo hanno condizionato per l’intera stagione sembrano ormai un lontano ricordo, ma bisognerà lavorare molto per presentarsi al meglio a una corsa come il Tour. «È quello che voglio fare, tornare sui miei livelli. Da febbraio a ottobre voglio correre e portare a casa risultati. Essere infortunato per così tanto tempo e non vedere la luce in fondo al tunnel è stato difficile. Senza dubbio è stato il mio anno peggiore».

Impegnato in questi giorni nel training camp della sua squadra, Thibaut Pinot ha provato a stilare una bozza di programma che vedrà molte corse tra Italia, Francia e Svizzera. «Credo che debutterò al Tour du Haut-Var prima della Tirreno-Adriatico, una corsa che mi piace molto. Poi farò il Tour du Jura, il Tour of the Alps e il Giro di Romandia. Dopo un periodo di riposo dovrei tornare al Giro di Svizzera per affinare la condizione in vista del Tour de France».

Proprio alla Grande Boucle, Pinot dividerà i gradi di capitano con Gaudu, cresciuto moltissimo in queste ultime stagioni. «La squadra punta al podio, è un obiettivo dichiarato. Siamo forti in salita e al massimo delle nostre condizioni possiamo giocarci realmente le prime tre posizioni. Credo che non abbiamo mai avuto una squadra così attrezzata per le montagne».