Covi pronto a un grande 2022: «Voglio iniziare a vincere. Il programma? Strade Bianche, Sanremo, Amstel e Giro»

Covi
Alessandro Covi in una foto d'archivio al Giro d'Italia 2021
Tempo di lettura: < 1 minuto

Tra i tanti talenti della UAE Team Emirates, non possiamo certo dimenticarci di Alessandro Covi. Il giovane varesino, pur non vincendo nemmeno una corsa la scorsa stagione, ha dimostrato più volte di andare vicino al suo primo successo tra i professionisti, conquistando piazzamenti importanti anche al Giro d’Italia. Spiccano il secondo posto nella tappa su strade bianche e il terzo in cima al monte Zoncolan.

«Sapevo di poter fare bene lo scorso anno, mi conosco e so quali sono le mie potenzialità. Tuttavia credo di non essere riuscito a esprimermi al meglio. Il mio sogno è iniziare a vincere, magari prima in gare di secondo piano e poi le grandi corse. Perché tutti questi piazzamenti? Mi è mancata un po’ di esperienza. Ho sbagliato tatticamente a gestire i finali. Ci vuole più lucidità».

Nel 2022 Covi è chiamato a un salto di qualità e lui vuole farsi trovare pronto fin da subito. «Voglio ripetere il programma dello stesso anno, non stravolgendo troppo il calendario e puntare a fare bene da inizio stagione». Strade Bianche, Sanremo, riserva al Fiandre, Amstel Gold Race e Giro d’Italia, questa la bozza di programma che Alessandro ha preparato insieme ai tecnici della UAE Team Emirates.

«Nel mezzo farò anche altre corse come la Coppi e Bartali, il Brabante. Non credo altre WorldTour. Al Giro d’Italia avremo anche Almeida che proverà a fare classifica. Vedremo come gestire gli spazi personali con il lavoro di gregariato in suo supporto».