La storia di Magni, il terzo “Gigante”

Tempo di lettura: < 1 minuto

Negli anni del dopoguerra, segnati dal duello tra Bartali e Coppi, Fiorenzo Magni si ritagliò un ruolo da protagonista. I tre Fiandre vinti di seguito. La ferita del Tour de France abbandonato in maglia gialla. E quel colpo di mano (con Coppi) al Giro del 1955 ai danni di Nencini in rosa, un capolavoro di astuzia tattica