Pogacar Park diverte anche nel ciclocross: vittoria, show e sorrisi in Slovenia

Tadej Pogacar vince la prova di Coppa Slovenia di ciclocross a Lubiana (foto: screenshot Instagram/Alen Mivalec)
Tempo di lettura: 2 minuti

Venghino siori, venghino in Slovenia: non c’è il circo Barnum, ma è un bellissimo luna park. Il Pogacar Park, uno spettacolo diventato permanente, come quelli del Cirque du soleil a Las Vegas. Regia di Tadej, il numero uno, ovvio. Mette ancora le sue ruote davanti a tutti a 78 giorni dal trionfo nel Giro di Lombardia. Un corridore che vince in tanti modi: di bellezza, di forza, di carattere, in rimonta e su tutti i fronti. Nel ciclocross di Lubiana l’ennesima dimostrazione di come si possa vincere divertendosi e facendo divertire il pubblico appassionato del grande ciclismo. A due giri dal termine l’azione decisiva e successo davanti a Luka Mezgec, altro stradista e suo connazionale. Il racconto della gara su quibicisport.

Pogacar vince in Coppa Slovenia di ciclocross: a Lubiana battuto Mezgec

In 126 corridori hanno dato spettacolo nel tracciato di Lubiana, un circuito di 2,3 chilometri ripetuto in totale per otto volte. Tra i professionisti sono stati in 16 gli atleti presenti sulla linea di partenza e pronti a sfidarsi con Pogacar, protagonista di un bellissimo e avvincente duello con Luka Mezgec, l’unico avversario di un certo rango. Il 23enne di Komenda e il compagno di nazionale portacolori del Team BikeExchange hanno subito impresso un ritmo insostenibile per il resto del gruppo e in particolare nei tratti di sabbia ed erba, hanno fatto valere le proprie abilità. Da segnalare il tentativo di Matevz Govekar, coraggioso nel voler andare in fuga nella prima metà di gara, riuscendo a condurre le danze per tre giri in solitaria. Il crossista della Tirol KTM, raggiunto da Pogacar e Mezgec è riuscito comunque a concludere le gara sul podio, preceduto da Tadej Pogacar e Luka Mezgec, distanziati di 21″.
Nella sfida al femminile festeggia un team italiano con Asia Zontone della ASD Jam’s Buja. Una giornata memorabile per la formazione friulana che ha conquistato anche successi con Filippo Grigolini, Cristiano Di Gaspero e Ilaria Tambosco.