Tempo di lettura: < 1 minuto

Petacchi, gregario per un giorno: il suo lavoro fu determinante

La squadra azzurra non mollò mai il controllo della corsa. Fondamentale, tra gli altri, l’apporto di Alessandro Petacchi, all’epoca già velocista vincente, ma pronto a mettersi a disposizione di Cipollini. Eccolo nelle posizioni di testa. Quando avversari insidiosi come Museeuw e Van Petegem provarono ad allungare, fu proprio Petacchi uno dei primi a ricucire gli strappi.

chiudi

OFFERTA SPECIALE: SITO ILLIMITATO A PARTIRE DA 3,99€ AL MESE
LEGGI TUTTI GLI EXTRA! E TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE ABBONATI ORA