Giulio Ciccone alla riscossa. Lo scalatore abruzzese punta a un 2022 più fortunato (VIDEO)

Tempo di lettura: < 1 minuto

Allo scorso Giro d’Italia si è dovuto arrendere per un dolore causato da una caduta e alla Vuelta di Spagna, dove tra l’altro per la prima volta partiva come capitano unico della Trek-Segafredo, si è dovuto nuovamente ritirare e sempre per i postumi di una caduta.
Il 2021 di Giulio Ciccone è finito anzitempo e la speranza per il corridore abruzzese è che la sfortuna che lo ha perseguitato in queste due ultime stagioni, sia finalmente alle spalle.

Per questo si può dire che il 2022 di Giulio sia già cominciato: grande motivazione, tanta determinazione e la solita grinta per recuperare il terreno perduto lo stanno infatti già spingendo forte verso nuovi obiettivi e verso un nuovo anno di rivincite importanti.

Ma ora premi play e guarda il video dell’intervista nella quale “Cicco” parla di quest’anno sfortunato ma anche del prossimo che spera possa essere l’anno del suo riscatto e della sua definitiva consacrazione.