TOKYO 2020 / Da Nibali alla Paternoster, ecco i 26 ciclisti azzurri a caccia di medaglie

Olimpiadi
La maglia che l'Italia del ciclismo indosserà alle Olimpiadi di Tokyo.
Tempo di lettura: 2 minuti

La spedizione azzurra è quasi pronta per le Olimpiadi di Tokyo. Mancano solo pochi giorni alla partenza per il Giappone e i commissari tecnici, insieme ai convocati, stanno sbrigando gli ultimi preparativi. L’Italia del ciclismo si presenterà al via dei Giochi Olimpici con 26 atleti, alcuni dei quali resteranno come riserve in caso di inconvenienti dell’ultimo minuto. Andiamo a scoprire tutti gli atleti che rappresenteranno il nostro paese!

Strada Uomini

Partiamo dai cinque ragazzi che proveranno sull’impegnativo circuito di Tokyo a riportare l’oro olimpico del ciclismo su strada in Italia dopo ben 17 anni. Vincenzo Nibali, attualmente impegnato al Tour de France (lascerà la corsa nel secondo giorno di riposo), è senza alcun dubbio il nostro punto di riferimento. Con lui troveremo il compagno di squadra della Trek-Segafredo, Giulio Ciccone, il secondo classificato del Giro d’Italia 2021, Damiano Caruso, e il vincitore del Giro delle Fiandre 2019, Alberto Bettiol. Chiude la spedizione Gianni Moscon, ritrovatosi dopo due anni difficili.

Per la prova a cronometro non potevamo che affidarci al campione del mondo di specialità Filippo Ganna. Il piemontese parte da favorito, ma la concorrenza è davvero agguerrita. Anche Bettiol si cimenterà contro il tempo!

Strada Donne

Ambizioni di medaglia anche con le ragazze guidate da Dino Salvoldi. Puntiamo tutto su Elisa Longo Borghini, campionessa italiana in carica sia su strada sia a cronometro. La piemontese si cimenterà in entrambe le prove anche alle Olimpiadi.

Le altre sono Marta Bastianelli, Marta Cavalli, Soraya Paladin e Tatiana Guderzo. Quest’ultima però, anche se formalmente ancora inserita nella lista, appare la “esclusa” delle pre-convocate del commissario tecnico.

Pista Uomini

La pista, che a Rio ci ha regalato lo splendido oro di Elia Viviani, torna anche a Tokyo come una delle discipline che può regalarci più soddisfazioni. Oltre all’Omnium, il veronese parteciperà alla Madison in coppia con Simone Consonni e al quartetto insieme a Filippo Ganna, Francesco Lamon e lo stesso Consonni. Jonathan Milan possibile prima riserva.

Pista Donne

Anche tra le donne possiamo ambire a medaglia in tutte le tre specialità a cui prenderemo parte. Dal quartetto formato da quattro delle sei convocate, Elisa Balsamo, Martina Alzini, Letizia Paternoster, Vittoria Guazzini, Martina Fidanza e Rachele Barbieri, alla madison della coppia Balsamo-Paternoster. Non dimentichiamoci che l’atleta della Valcar parteciperà anche all’Omnium!

Mountain Bike

Saranno quattro gli atleti che difenderanno i nostri colori nella Mountain Bike delle Olimpiadi di Tokyo. Tre gli uomini: Nadir Colledani, Luca Braidot e Gerhard Kerschbaumer. Una donna: Eva Lechner.

BMX

Concludiamo con l’unico atleta italiano al via della prova racing di BMX. Giacomo Fantoni sarà guidato dal commissario tecnico Tommaso Lupi che spera in una buona prova del suo corridore.