TOUR DE FRANCE / 9ª tappa: trionfa O’Connor, Pogacar guadagna ancora sui rivali

Ben O'Connor ce l'ha fatta: sua la nona tappa del Tour de France 2021 (foto ©A.S.O. / Pauline Ballet)
Tempo di lettura: 3 minuti

Il trionfo della tenacia e della resistenza. Ben O’Connor conquista la nona tappa mettendo in mostra una grinta straordinaria. Prima è riuscito a resistere alle sfuriate della coppia colombiana composta da Nairo Quintana e Sergio Higuita per poi involarsi nell’ultima salita verso la vittoria. Seconda posizione per un grande Mattia Cattaneo a 5′, davanti a Sonny Colbrelli. Sontuoso ancora una volta Tadej Pogacar che rinforza la sua maglia gialla con il sesto posto di giornata rifilando 30″ agli avversari. Il re del Tour è lui.

17.37: O’Connor fa sua la nona tappa

17.35: contrattacca Pogacar che se ne va.

17.34 (-2 km): attacca Carapaz! Si stacca Gaudu.

17.28 (-4 km): Cattaneo supera anche Quintana. Ora è secondo.

17.23 (-5 km): Cattaneo si sgancia dal gruppo dei contrattaccanti e, dopo aver superato Higuita, si avvicina a Quintana.

17.21 (-7 km): attacca la Ineos Grenadiers che si mette davanti a tirare nel gruppo maglia gialla.

17.13 (-9 km): duello a distanza tra O’Connor, lanciato verso la vittoria di tappa, e Tadej Pogacar per la vittoria di tappa.

17.00 (-15 km): si stacca anche Higuita, O’Connor è solo al comando.

16.57 (-16 km): aumenta il ritmo nel gruppo maglia gialla. Il distacco scende attorno ai 7′ dalla testa della corsa.

16.42 (-22 km): si stacca Quintana sull’ultima salita.

16.36 (-24 km): rientrato intanto O’Connor sui due colombiani.

16.32 (-26 km): il distacco dei fuggitivi rispetto alla maglia gialla è supera i 9′.

16.21 (-35 km): Quintana rientra in discesa. O’Connor paga 39″.

16.17 (-39 km): attacca in discesa Higuita e prova ad arrivare da solo.

16.16 (-40 km): il vantaggio dei fuggitivi scende a 7’57”.

16.04 (-48 km): Quintana primo nel passaggio al GPM.

16.02 (-51 km): gruppo maglia gialla a 8’30”. Attualmente O’Connor è maglia gialla virtuale,

15.56 (-54 km): il gruppo di contrattaccanti è a 1’26” dalla testa della corsa.

15.47 (-56 km): di nuovo terzetto al comando.

15.44 (-59 km): allunga Higuita che lascia sul posto Quintana e O’Connor.

15.40 (-60 km): rientra Higuita su Quintana in discesa. Pioggia battente sulla corsa.

15.34 (-64 km): ora Quintana se ne va da solo. Il colombiano è scatenato.

15.32 (-65 km): attacca Quintana, seguito da Woods. Provano a fare il vuoto. Intanto si stacca Miguel Angel Lopez (Movistar) dal gruppo maglia gialla.

15.17 (-69 km): cinque corridori in testa: Higuita, Quintana, Hamilton, Woods e O’Connor. Poels a 15″. Più distanti gli altri. Intanto nel gruppo maglia gialla va in difficoltà Geraint Thomas.

15.11 (-71 km): ripresa la coppia al comando. Ora in testa c’è un quintetto con 2’10” sui contrattaccanti e con 7’15” sul gruppo maglia gialla.

14.52 (-83 km): Quintana e Poels hanno circa 15″ su Woods, Higuita e O’Connor.

14.38 (-92 km): Provano ad avvantaggiarsi Quintana, Poels, Woods, Higuita e O’Connor.

14.25 (-98 km): Gruppo maglia gialla a 3’39”. Gli uomini più vicini a Pogacar sono Guillaume Martin (+7’28”) e O’Connor (+8’13”).

14.15 (-102 km): Ecco i nomi dei fuggitivi: Rui Costa, Sepp Kuss, Dylan Van Baarle, Dan Martin, Michael Woods, Kenny Elissonde, Bauke Mollema, Julian Alaphilippe, Kasper Asgreen, Mattia Cattaneo, Patrick Konrad, Nils Politt, Stefan Kung, Guillaume Martin, Simon Geschke, Anthony Perez, Ruben Guerreiro, Sergio Higuita, Neilson Powless, Ben O’Connor, Warren Barguil, Elie Gesbert, Nairo Quintana, Soren Kragh Andersen, Harry Sweeny, Sonny Colbrelli, Matej Mohoric, Wout Poels, Dylan Teuns, Michael Matthews, Esteban Chaves, Chris Hamilton, Christophe Juul Jensen, Luka Mezgec, Jakob Fuglsang, Alex Aranburu, Omar Fraile, Pierre Latour, Victor De La Parte, Doubey, Fabien Bonnamour, Quentin Pacher, Pierre Rolland.

14.05 (-109 km): 43 corridori all’attacco!!!

14.00 (-111 km): Colbrelli passa per primo al Traguardo Volante e va a prendersi 20 punti!

13.51 (-119 km): Colbrelli, insieme a Higuita, raggiunge Latour, ma il gruppo è a soli 5 secondi.

13.42 (-123 km): Ripresi i due, prova a rilanciarsi Pierre Latour (Direct Energie) che va a prendersi anche i cinque punti del GPM.

13.30 (-128 km): Provano ad avvantaggiarsi Davide Ballerini (Deceuninck-QuickStep) e Harry Sweeny (Lotto-Soudal).

13.20 (-136 km): Subito molti attacchi per portare via una fuga.

13.13: Partiti!

13.10: I corridori si dirigono verso il chilometro zero.

Benvenuti al Live della 9ª tappa del Tour de France 2021. Anche oggi seguiremo chilometro dopo chilometro le spettacolari azioni dei grandi protagonisti di questa edizione della corsa. Siete pronti? Seguiteci su quibicisport.it!

Il percorso

Dopo 20 km la tappa è destinata a infiammarsi subito. La Cote de Domancy, lunga due chilometri al 9.4%, potrebbe lanciare la prima fuga di giornata. Poi si affronterà la Col des Saisies di 9 chilometri al 6.2%, seguita da una discesa di 17 km che porterà al Col du Pre, hors categorie lungo 12 chilometri al 7.7%. Quindi nuova discesa che condurrà alla Cormet Roselend. Infine, dopo un tratto di falsopiano, ecco la salita di Montee de Tignes. Si tratterà di un’ascesa di 21 chilometri con una pendenza media del 5.6%.

I favoriti

Lecito attendersi un nuovo show da parte di Tadej Pogacar, desideroso di conquistare la seconda vittoria di tappa al Tour de France. Lo sloveno, però, potrebbe anche decidere di non attaccare direttamente e lasciare spazio a un’eventuale fuga. In alternativa, potrebbero provarci i grandi sconfitti di ieri, da Richard Carapaz a Simon Yates.