TOUR DE FRANCE / 4ª tappa: capolavoro di Cavendish! 31ª vittoria alla Boucle

Cavendish
Mark Cavendish vince la 4ª tappa del Tour de France 2021 (foto: A.S.O./CharlyLopez)
Tempo di lettura: 3 minuti

MARK CAVENDISH! Capolavoro che vale la trentunesima vittoria del britannico della Deceuninck-QuickStep al Tour de France. Lavoro di squadra perfetto che prima con Cattaneo poi con Alaphilippe e Morkov hanno messo Cavendish nella migliore posizione possibile per lanciare la volata. Lacrime al traguardo e solo tre vittorie dal record di Eddy Merckx!

Seconda posizione per il francese Nacer Bouhanni, tornato in grandissima forma dopo alcune stagioni difficile. L’Alpecin-Fenix punta tutto su Jasper Philipsen che ottiene un ottimo terzo posto.

Ordine d’arrivo

Ci si gioca tutto negli ultimi metri!

Ancora Van Moer in testa! Dieci secondi…

ULTIMO CHILOMETRO!

17.03 (-2 km): Finale al cardiopalma. Ancora 22 i secondi che separano Van Moer dal gruppo maglia gialla!

17.00 (-4 km): Solo ora il gruppo inizia a fare velocità. 40″ il ritardo. Ce la faranno a riprendere Van Moer?

16.58 (-7 km): Il gruppo non guadagna. Ancora 1’03” il vantaggio di Van Moer della Lotto-Soudal.

16.53 (-10 km): Attenzione perché Van Moer ha in questo momento più di un minuto sul gruppo maglia gialla.

DIECI CHILOMETRI ALL’ARRIVO

16.50 (-13 km): Brent Van Moer prova ad andare da solo. A prescindere da come andrà a finire, il numero rosso di super combattivo sarà suo!

16.47 (-16 km): Ecco i treni delle squadre che cercano di recuperare posizioni. Solo 30″ per i due attaccanti.

16.35 (-26 km): Non c’è ancora una squadra che abbia preso l’iniziativa, ma l’andatura è decisamente più alta. Fuggitivi con ancora 1’20” sul gruppo maglia gialla.

Terza ora di corsa al Tour de France!

16.23 (-34 km): Brent Van Moer (Lotto-Soudal) e Pierre Luc-Perichon (Cofidis) devono difendere 1’08” dal gruppo maglia gialla che ha sensibilmente aumentato la velocità.

16.08 (-46 km): Ancora la Deceuninck-QuickStep in testa al gruppo con Tim Declerq.

15.49 (-61 km): Andatura regolare. Il gruppo non sembra preoccupato dell’azione dei due attaccanti.

15.34 (-73 km): Il gruppo recupera lentamente terreno. 1’34” in questo momento.

Seconda ora di corsa

15.20 (-83 km): Brent Van Moer (Lotto-Soudal) e Pierre Luc-Perichon (Cofidis) conservano ancora due minuti sul gruppo maglia gialla.

15.00 (-98 km): Anche l’Alpecin-Fenix in supporto alla Deceuninck. Tim Merlier vuole bissare il successo di ieri.

14.45 (-109 km): E’ Tim Declerq della Deceuninck-QuickStep a tirare in testa al gruppo.

14.36 (-118 km): Curiosità. L’ultima volta che il Tour de France è arrivato a Fougères è stato nel 2015. Il vincitore? Mark Cavendish.

Prima ora di corsa al Tour de France

14.25 (-125 km): Gruppo a 2’35”.

14.12 (-135 km): La corsa è partita. Subito Brent Van Moer (Lotto-Soudal) e Pierre Luc-Perichon (Cofidis) all’attacco.

14.02 (-142 km): Non tutti i corridori sembrano essere d’accordo con la protesta.

13.50 (-148 km): E’ stato deciso che per oltre dieci chilometri l’andatura sarà bassa in segno di “protesta” per quanto accaduto ieri.

13.25: prende il via la quarta tappa del Tour de France.

Benvenuti al Live della quarta tappa del Tour de France 2021! Dal primo all’ultimo chilometro, su quibicisport.it andremo a raccontarvi tutto quello che accadrà in questa frazione. Una giornata particolarmente adatta ai velocisti che porterà i corridori da Redon a Fougeres. Siete pronti?

La quarta frazione si preannuncia come una giornata relativamente tranquilla, ancora favorevole alle ruote veloci, data l’assenza di grandi ostacoli nei 150,4 km.

I favoriti

I protagonisti più attesi saranno gli stessi della terza tappa. Tim Merlier (Alpecin-Fenix) cercherà il bis, ma non avrà vita facile. Uscito di scena Caleb Ewan, ci sarà Mark Cavendish a rappresentare una seria minaccia. L’inglese della Deceuninck Quick-Step, infatti, sembra aver ritrovato ottime sensazioni. Attenzione anche a Davide Ballerini, altra carta interessante in casa Deceuninck Quick-Step. E poi Nacer Bouhanni (Arkea Samsic) e Peter Sagan (Bora Hansgrohe) proveranno per motivi diversi a rifarsi. Anche Sonny Colbrelli (Bahrain Victorious) si candida come uomo da tenere in considerazione.