GIRO D’ITALIA / Vegni: «Sul Pordoi e il Giau previste pioggia e basse temperature. Ma non ci sarà neve»

Vegni
Mauro Vegni, direttore del Giro d'Italia per RCS Sport.
Tempo di lettura: < 1 minuto

Come sempre accade quando si sale sopra i 2.000 metri, è più che opportuno dare uno sguardo al meteo e alle temperature che incontreranno i corridori. Passo Fedaia, Passo Pordoi e Passo Giau potrebbero avere un impatto decisivo sulla classifica generale del Giro d’Italia 2021 e Mauro Vegni ci tiene a rassicurare gli appassionati. La tappa si svolgerà senza alcun problema, non nevicherà. Ma attenzione perché farà molto freddo ed è prevista pioggia battente su gran parte del percorso…

«Le temperature saranno piuttosto basse e anche la pioggia potrebbe dare fastidio alla marcia dei corridori – spiega Vegni ai microfoni Rai – Abbiamo monitorato la situazione in questi giorni e possiamo dire con certezza che non ci sarà il pericolo neve. Le strade sono pulite e anche in discesa il manto stradale è perfetto.

«L’escursione termica sarà una delle variabili da tenere maggiormente in considerazione. Le discese con la pioggia e con il freddo potrebbero fare veramente la differenza. Nel ciclismo moderno abbiamo assistito più volte a stravolgimenti della classifica dovuti ad attacchi proprio in discesa. Ricordiamo sempre però che la sicurezza è la priorità di tutti!»