Cavagna sfida Ganna: «Voglio la maglia rosa a Torino»

Cavagna
Remi Cavagna in azione alla cronometro dei campionati del mondo di Imola.
Tempo di lettura: < 1 minuto

La prestazione di Rémi Cavagna ieri nella cronometro conclusiva del Giro di Romandia avrà messo sicuramente pressione al nostro Filippo Ganna. Il francese della Deceuninck-QuickStep, finalmente sbloccatosi in questo 2021, non ha nascosto di puntare forte sul prologo di Torino che assegnerà la prima maglia rosa del Giro d’Italia.

Cavagna ha rifilato ben 37 secondi a Ganna, guadagnandoli poco più di 2″ al chilometro. Come abbiamo spiegato, il campione del mondo delle prove contro il tempo non è ancora al top della sua condizione: il lungo lavoro in altura deve essere smaltito, ma alla partenza del Giro mancano solo pochi giorni e Cavagna è davvero un osso duro.

«Ho dato il 200 per cento e ho finalmente vinto. – ha spiegato Cavagna dopo l’arrivo – Questo risultato mi rende molto fiducioso in vista del Giro d’Italia. Il prologo di Torino si addice perfettamente alle mie caratteristiche e non dimentichiamoci che c’è la possibilità di andare ad indossare la maglia rosa. Una motivazione in più per fare bene.

«Sogno un giorno di diventare campione del mondo e, perché no, anche campione olimpico. Le cronometro mi piacciono molto e nelle ultime stagioni sono migliorato giorno dopo giorno. Ora però c’è il Giro, voglio la maglia rosa e penso solo a quello».